Archivio dell'autore: Sabatina Napolitano

Informazioni su Sabatina Napolitano

Sabatina Napolitano è nata a La Maddalena nel 1989. Vive per la maggior parte del tempo a Napoli dove si laurea in biotecnologie per la salute. Nonostante abbia lasciato gli studi classici per quelli scientifici, dalla maturità continua a nutrire da autodidatta un profondo amore per le arti e nello specifico per la poesia d’amore e filosofico- sapienziale nonché per le arti figurative e la pittura. Nel 2011 per la Scuola di Pitagora editrice pubblica la raccolta in e-book “Metastasi di autonomia” (2011), a seguire “Tango per cigni neri” (2013), e come frutto di una collaborazione con il poeta Paolo Bigotto pubblica “A briglie sporche” (2013). Negli anni vince diversi concorsi, nel 2015 torna dal primo editore per stampare “Poesie d’amore” (2015). Sabatina Napolitano was born in 1989 in La Maddalena . In Naples she graduated in medical biotech . So she left his classical studies for scientific ones, she doesn't stop to a deep love for arts and specifically love poetry; she often paints. In 2011 she publish in e-books " Metastasis of autonomy" (2011 )" in 2013 "Tango for swans blacks" as a collaboration with the poet Paul Bigotto publish "Dirty bridles " (2013 ). Over the years she won several competitions, in 2015 back from the first publisher to print "Love Poems" (2015 ) .

Tango per i cigni neri


Presentazione del mio secondo libro, 16 marzo presentazione del mio secondo libro. Sabato 16 marzo chiesa di San Lorenzo, eboli. ore 18 Presentazione In questa sua ulteriore prova poetica Sabatina Napolitano sposta la bussola della sua poesia dal moderno ermetismo alla … Continua a leggere

Pubblicato in comunicazione | 5 commenti

Partecipate con i vostri elaborati. C’è una giuria onesta, se non vi fidate posso solo dare il mio nome a garanzia e il mio amore per la poesia e l’arte di qualità. Sabatina Napolitano

Pubblicato in comunicazione | 6 commenti

Adamo


Per un momento ho avuto e non avuto, non ho avuto la camicia sopra al petto, non ho avuto quelle sottili forme che prendono gli amori quand’è agosto. Per un momento il bisogno di aiuto, era la farfalla che scompare … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 3 commenti

Musa inquieta


Musa inquieta A mia madre. Al primo tocco mi destinasti poeta, sfuggisti la pena scegliendomi la sigla tenendomi come uno  scrigno  distante, dicendoti in me “Io sono e sarò nel verso tua prima e ultima meraviglia”. Con un canto allegro … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 11 commenti