Archivio dell'autore: francescolucasantoeditorfreelance

Verso te


Vorrei scrivere di te e di me di quello che eravamo e di ciò che il tempo ha bistrattato Vorrei parlare col tuo grido che sordo mi esplode nel profondo del mio ventre come violini elettrici senza accordi Vivo di … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 9 commenti

Virus (HIV)


Eccoti qui sole. Eccoti ancora ad illuminare i miei occhi. Cosa credevo? Non so. Oramai non mi rimane nulla in cui credere. Forse mi rimane un po’ di questa sabbia fra le mani! Oggi è tutto così bello: la luce, … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti


Fertili le membra di questa rosa antica, un panno di daino pulisce lo sporco delle nostre noncuranze. Fili d’argento venite giù sul mio viso che amore cerco! Tuonate, tempeste illuminate! Tuonate che il mio corpo richiede energia, potenza virile di … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti


Vorrei al calar della sera che la luna si confondesse con il mare e sparisse nella notte -ladra carezza innocente- Vorrei che lo scoglio tremasse al passo del tuo corpo e che sentisse il rintrono del mio cuore Vorrei lasciare … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Mi accompagnava…


Mi accompagnava come un’ombra la pioggia ci bagnava oziosi ma i nostri destini erano lì insieme pronti a supplirsi in un crepitante avvenire Io e lei eravamo principi sconosciuti vergini come vaghe nostalgie di un mite oceano embrioni di un … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Gesù


Mi deterioro davanti al Tuo affanno cresce dai rami di un Eden in necrosi che mi prende e mi sorregge oltre la porta di quel Costato che è bocca di padre e cuore di madre E Tu mi fissi dalla … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

L’alba


La stanza brulica di fumi d’incenso sono sfinito mentre un occhio resta semiaperto sull’ennesimo libro di Freud I chiarori dell’alba iniziano a vestirsi le stelle cominciano a spostarsi per fare posto al sole che ridarà riposo alla luna che fino … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 7 commenti

Il mio mare


Solo della sera è questo dolore coi vasi poggiati sul tavolo a tre piedi Stasera è aria di tempesta le carte giù in strada fanno a botte coi muri sperticati aperti con tante vite dentro che ormai non raccontano niente … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Lava


Sono divenuto lava -rovente e viva – nell’ultimo atto di questa mia vita Come un lapillo incendiario volo in te farfalla in fasce che piangi di fronte alle mie esequie Ti avvolgo come calura estatica -fiamma docile d’ultimo amore- fino … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Non è facile


Non è facile capire né poi tornare indietro, coprire le orme dei passi che hanno anche sofferto e per soffrire io ho speso un solo giorno; ho lasciato che tutto questo pennellasse sul mio viso un riflesso di grigio. Ma … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 8 commenti

I POETI


I poeti non cercano la felicità né tanto meno il silenzio del dolore I poeti vogliono due ali ma non belle come quelle degli angeli ma mozze esili d’uccello ferito per volare bassi fin lì dove la poesia diviene canto

Pubblicato in poesia | 8 commenti

Maria


Maria che eri un’acqua dorata e hai ucciso la notte con il silenzio delle tue paure Un diadema di angeli ti ha avvolta Era il respiro del Padre che ha curato le tue lacrime Nessun dolore poteva lambire la tua … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 6 commenti

LAMPEDUSA


Dall’alto del muro bianco vedo uomini a pezzi rantolanti al sole Hanno la guerra tra le mani e bucati i palmi dal pianto dei loro figli È così alto il silenzio oggi ha facce di indifferenza che si staccano come … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 8 commenti

Mi stringo


Mi stringo nel cappotto blu quello che mi è stato lasciato da mio padre raccoglie il freddo lo placa sembra la sua mano Il barbone sistema le scatole per la notte anche lui è padre oppure ha scordato il nome … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 4 commenti

Mi appendo


Mi appendo al naso del silenzio da qui le tue parole sono nel buio un po’ più a destra Ci sono pure loro io li vedo appena ma non voglio schivarli non è il caso da qui mi tremano le … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 7 commenti

Dagli alberi morti


Dagli alberi morti ho lasciato cadere il mio corpo tagliava quasi l’aria con le braccia era infinito il tempo come una tempesta o come un mare che supera l’orizzonte e tu hai guardato il mio cuore sbattere sul vento non … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 6 commenti

Anni


Mi passano gli anni tra le dita scorrono frettolosi ed io desidero un po’ d’aria che rigeneri questo senso di asfissia -un collasso preventivato nelle tasche- Seguo i passi del lupo non portano neppure tanto lontano da te dai luoghi … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 7 commenti

Mi doleva


Mi doleva pure l’inverno quando dal taglio di due denti veniva fuori tutto un vento che si annidava sulle cime degli alberi e ai piedi della montagna e tu tagliavi la gola al nostro amore come offertorio che lasciavi su … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 7 commenti

Duende


Cinici viavai di onde sparse su carcasse di barche. Ammutolito il vento stanzia le sue suppliche dove un corvo s’alza dalla fonte di una foresta scartata dal dio dei fiori e dalle nostre domande. Tutto è maculato, s’avvede in un … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, post guidato | 7 commenti

Poema


Ah opulenta fanciulla che t’inerpichi fra i filamenti del mio lamento e biascichi al vento ninnenanne di morti, mi spingi verso un confine sconosciuto dove esequie ed effigi dorate si alternano all’oblio. Ho oscurato i pensieri con manti di avi … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 7 commenti

Il peso del tempo


Le fronde erano d’argento laggiù. Avevano braccia di ninfe, si univano ad alveari d’amore E noi così insicuri dentro le mura di questa terra non sentivamo il peso del tempo poiché lavati fummo dal fuoco delle idee. Eravamo vergini, immacolati … Continua a leggere

Pubblicato in amore | 6 commenti

Natura


Mi spingo oltre questo suono impotente di illusione, all’annichilente indifferenza della gente. Metto via maschere disegnatemi in volto da ogni grigia caduta. L’immobilità dei pensieri è assordante! Ed è così che vado incontro al niente, alle albe che non danno … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 7 commenti

Dallo scoglio più alto


Dallo scoglio più alto mi stringo allo scirocco, vibra e con lui vibrano emozioni scodate, rimuginate, sbiadite ed io dove lascerò la tinozza che non raccoglie più la pioggia ma si ritira nell’ombra? Come farò a ricucire i piedi storditi … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 7 commenti

Terra sconosciuta


Qui in pecchi deformi inciampano le parole, sono magli che battono il silenzio del marmo o filosofie troppo spicciole che mi ingannano in un disegno di fuga. Il giorno si è vestito di sale e indietro rimangono le gocce di … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Luna


Oltre l’odi ci sono i sogni, le tenere mani del tuo silenzio. Qui dalle onde l’amore si fa grande più del tempo, del dire e della sofferenza. In altri giorni ti avrei odiato ma ora inerme ai tuoi piedi ritiro … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, post guidato | 7 commenti