Ritiro


Sputo
su questa società
fatta di un tutto
piena di niente
Vomito
solo rabbia
sulla vacuità
di questo vivere
Tutto
è solo menzogna
per l’appetito
di menti vuote
condizionate
comprate al mercato
dell’inutile
Non sento
più nulla
Solo una corsa
superflua
verso l’inesistente
l’incongruente
E come sempre
volentieri
lascio questo squallore
Non mi avranno
Mai mi arrenderò
a questo insulso
e grottesco potere
Mi ritiro in me
dove ancora esiste
un’oasi intatta
di cielo
sereno ed infinito
A nulla vale
il mostrarsi al vuoto

02 settembre 2015
© Daniele Cerva

Informazioni su Daniele Bosetti Cerva

Scrivo per passione, per esprimere le emozioni che popolano la mia anima. Scrivo per dare agli altri qualcosa di me. Scrivo perchè se non scrivessi non vivrei.
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Ritiro

  1. jalesh ha detto:

    Non desistere…versi stupendi di ribellione a questa ondata di andazzo di vita vuoto …bravissimo Buona giornata Daniele bisous

  2. tinamannelli ha detto:

    Non ci si deve allineare ma vivere nel modo giusto…purtroppo la vita va così. Ottimi versi, complimenti

  3. occhioniblu ha detto:

    … forse il vero problema di questo mondo è che il vuoto si riproduce producendo altro vuoto, altra apparenza, altro inganno…

  4. Rosemary3 ha detto:

    Versi che denunciano profonda indignazione per tutto ciò che la vita di sbaglaito ci pone… Stupendi versi, Daniele…
    Ros

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...