Un fiore


E’ sera.
Guardo la mia solitudine appassire:
un fiore tra le pietre,
altero un dì,
ora ripiegato su di sé;
presto un alito di vento
lo spazzerà via,
resterà uno stelo fluttuante
ad indicare il cielo
senza più miraggi di pioggia.
Così la fine di un fiore
che ignora le sue stagioni…

Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Un fiore

  1. jalesh ha detto:

    Una splendida metafora di un fiore che appassisce e che ne è consapevole, credo sia la cosa peggiore sapere . Sarebbe meglio appassire senza accorgesene lentamente e con serenità. Stupendi versi come sempre nascosti nella dura e fredda realtà. Bravissimo

  2. orofiorentino ha detto:

    Assolutamente bellissima nella sua profonda intensità

  3. tinamannelli ha detto:

    I tuoi versi hanno sempre un gran significato..belli e intensi per questa e come sempre c’è un poco di tristezza…conoscere il tempo ultimo non è facile…Davvero una stupenda composizione. Complimenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...