Abbazia benedettina di Fragalà….Sicilia


Abbazia benedettina di grande bellezza. Il culto è sempre molto radicato nelle terre Siciliane, importanti i ricordi di posti così belli

Informazioni su orofiorentino

HO 65 ANNI, AMO LA POESIA, LEGGERE, SCRIVERE, VIAGGIARE E TANTE...TANTE ALTRE COSE
Questa voce è stata pubblicata in abbazie, Iniziativa estiva 2015, pensiero. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Abbazia benedettina di Fragalà….Sicilia

  1. orofiorentino ha detto:

    CENNI STORICI

    Monastero Fragalà
    L’Abbazia di S. Filippo di Fragalà. Si tratta della più prestigiosa testimonianza della storia di Frazzanò e di uno dei più antichi monasteri basiliani della Sicilia. L’edificio che sorge a circa 2 Km. dal paese, fu centro importante di cultura bizantina, di ricerche e di diffusione della fede. Oggi il monastero non ospita più i frati. Anticamente custodiva una pregiatissima biblioteca che dopo il 1866, trasferita nel centro abitato, per incuria dei responsabili di allora fu distrutta e dispersa. Tuttavia le pergamene greche e latine di epoca anteriore al 1743, costituenti il ” Tabulario del Monastero”, furono fortunatamente sottratte all’incuria e all’abbandono ed oggi sono custodite nell’Archivio di Stato di Palermo. Tra queste opere vi è il diploma in greco ed arabo (si tratta del più antico documento cartaceo in Europa) con il quale la Regina Adelasia, il 25 marzo 1109, concesse favori e protezione al Monastero allora guidato dall’Abate Gregorio. Il monastero che ha anche avuto il particolare privilegio di avere ospitato, per parte della sua vita, S. Lorenzo detto il Confessore ebbe il suo massimo splendore sotto i normanni, gli svevi e gli angioini. Sotto la dominazione aragonese iniziò invece il suo declino. Oggi del prestigioso complesso, in gran parte restaurato, si possono ammirare la torre campanaria che presenta un cupolino rifatto nell’Ottocento, le tre absidi in stile arabo – normanno dell’annessa Chiesa, (che è stata dichiarata nel 1888 monumento nazionale e nel cui interno si trovano i resti di bellissimi affreschi bizantini), l’ampio cortile interno ed i poderosi corpi di fabbrica degli alloggi, sale, magazzini e dei locali di servizio. Al Monastero si accede attraverso un portaletto manieristico che porta ad un cortile quadrangolare. Al piano terra sono presenti magazzini, stalle, cucine e locali destinati al transito dei pellegrini. Sul lato orientale si trova la Chiesa sul cui portale è impressa la data 1614. La navata è unica e presenta un pavimento realizzato con maioliche nasitane del XVI secolo sul quale sono pure presenti lapidi sepolcrali.

    CONTINUA A LEGGERE SU…http://sanlorenzofrazzano.jimdo.com/i-luoghi-del-culto/monastero-di-fragal%C3%A0/

  2. jalesh ha detto:

    Interessanti notizie ottima scelta del luogo bel pensiero. complimenti

  3. lulasognatrice ha detto:

    Luogo bellissimo e interessante, valorizzato ancora di più dai tuoi scatti e dalle tue parole. Complimenti

  4. Rosemary3 ha detto:

    Una scelta sicuramente oculata, da un pensiero che ha esaltato la bellezza del posto…
    Ros

  5. tinamannelli ha detto:

    Bellissima davvero, non la conoscevo….brava ottima scelta

  6. tachimio ha detto:

    Davvero suggestivo.Grazie . Isabella

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...