San Nicola di Bari al Borghetto dei pescatori ad Ostia


Interessante è la storia di questa statua leggetela nei commenti.

San Nicola 1

Annunci

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in fotografia, post guidato. Contrassegna il permalink.

9 risposte a San Nicola di Bari al Borghetto dei pescatori ad Ostia

  1. jalesh ha detto:

    Notizie prese dal web:
    toria della statua di San Nicola nel borghetto dei pescatori a Ostia lido.
    La statua di San Nicola, di provenienza ortodossa,in travertino, e’ alta circa 3 m. e pesa pressappoco q. 15; fu donata dalla Turchia alla citta’ di Bari, in quanto i suoi abitanti avevano eletto Nicola loro protettore.
    Gli abitanti di Bari, avendo fatto scolpire una nuova statua al tempo della donazione, nell’anno 1928 pensarono di mandare la vecchia statua a Roma, in Vaticano.
    L’allora Principe Chigi, don Lodovico, capitano della Guardia Svizzera in Vaticano penso’ che il posto piu’ idoneo alla statua fosse presso il Villaggio dei Pescatori di Ostia, poiche’ San Nicola era il protettore della gente di mare.
    In quel tempo il vecchio villaggio dei Pescatori si trovava in prossimita’ dell’attuale stazione di Ostia “Castelfusano”, in localita’ “Torre Piastra”. Don Lodovico e suo figliolo Sigismondo, detto “montino” residenti allora nella tenuta di famiglia della pineta di Castelfusano, si interessarono presso la Citta’ del Vaticano per il trasferimento della statua, dopo aver sentito il parere dei vecchi pescatori, i quali furono ben contenti di accogliere San Nicola tra loro.
    La statua di San Nicola arrivo’ nel vecchio villaggio nell’anno 1929, trasportata da Roma con un camion di allora, un Fiat 12 bielle. Per sollevarla ed adagiarla sull’arenile fu costruito un cavalletto di legno a tre gambe (capra) con dei pali alti 8-10 metri (sostacchine), comandato da una carrucola ed una fune; dopo tanta fatica e tanta collaborazione dei pescatori la statua fu adagiata sulla sabbia, al centro del vecchio villaggio, davanti alla vecchia chiesetta, con lo sguardo rivolto verso ponente, ad indicare l’accesso alle casette dei pescatori.
    La poderosa statua fu sempre un punto di incontro e spesso fu scalata, per gioco, dai figli dei pescatori come testimoniano le varie fotografie.
    Quando nel 1933 fu terminato l’attuale Villaggio dei Pescatori e fu aperto il parco della Pineta di Castelfusano e le strade attigue, la statua insieme agli abitanti del vecchio Borghetto da Torre Piastra fu trasferita dove si trova tutt’ora e da allora San Nicola ha continuato a proteggere tutti i pescatori e le loro famiglie (ricerca storica a cura di Orietta Saraceni – Testimonianza storica a cura di Schiano Moriello Nicola, classe 1911)
    http://monacoantonio.blogspot.it/2012/08/curiosita-di-roma.html

  2. Rosemary3 ha detto:

    Sicuramente una storia interessante: grazie per aver condiviso… stupendo scatto personale
    Ros

  3. tinamannelli ha detto:

    Che bella storia, San Nicola è molto venerato a Bari ma anche in tutte le città di mare. Bellissima la statua e stupendo il tuo scatto…Complimenti

  4. orofiorentino ha detto:

    Che bella questa storia….quante cose impariamo. Ottimo scatto

  5. oddonemarina ha detto:

    Un vero racconto … molto interessante! notte e bisous

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...