Il Castello Svevo di Termoli (CB) – Molise.


Vi presento il castello di Termoli , la cittadina in cui io vivo. *Rosanna Russo*

termoli-5

Descrizione

Sorge nel borgo antico di Termoli; da un lato, è parte sostanziale del sistema difensivo della città di Termoli, rientra dall’altro nel ben più vasto sistema difensivo e di controllo sul territorio che portò l’imperatore Federico II di Svevia a intervenire sulle fortificazioni del Regno di Sicilia, in modo particolare lungo la costa adriatica e ionica fino alla Sicilia, per la creazione di una maglia fitta e funzionale alla difesa contro i turchi e contro i veneziani che imperversavano nell’adriatico.
Il mastio è a pianta quadrata con un basamento, pure quadrato, a scarpa per quasi tutta la sua altezza, assumendo pertanto un aspetto tronco piramidale; gli angoli del basamento si slargano superiormente in quattro torri a pianta circolare. La piattaforma superiore al basamento fa da spalto attorno alla torre che si eleva centralmente, terminando con un coronamento a mensole triangolari adatte a sostenere in origine un camminamento a sporgere, con caditoie. Le murature sono compatte, con piccole aperture che poi furono ampliate per diventare bocche per armi da fuoco. Gli angoli sono perfettamente disposti verso i punti cardinali. Lo spessore murario è considerevole cosicché lo spazio interno è molto ridotto, quanto bastava per assolvere alle sue funzioni militari.
Non è dato seguire con esattezza le vicende che nel corso dei secoli hanno interessato l’edificio. Si suppone che il nucleo originario fosse la torre centrale e che l’intervento effettuato da Federico II abbia interessato l’ampliamento e la sistemazione dello stesso, secondo i criteri di funzionalità e di decoro in atto dappertutto. Successivamente al disastroso terremoto del 1456 il castello fu restaurato da Ferdinando I di Aragona e, dopo l’introduzione della polvere da sparo, subì, come si è detto, adattamenti all’uso delle nuove armi.

Fonti e bibliografia:
Marino L., “Il castello di Termoli“, Verona, 1975.

Annunci

Informazioni su *Rosanna Russo*

Sono da sempre un’inguaribile sognatrice, amo la poesia,la fotografia, la natura,l’arte, la storia antica,tutto ciò che può suscitare emozioni e far volare in alto il cuore. Sin da ragazza ho sempre amato leggere, divoravo letteralmente i libri fino a perdermi tra le loro pagine ed avevo l’abitudine di trascrivere le citazioni e le poesie di autori famosi nei miei diari,tra le pagine che raccontavano di me e del mio vivere quotidiano. Scrivendo riuscivo ad esprimere sensazioni e sentimenti che celavo nel mio cuore. Più di due anni fa presi la decisione di aprire una pagina dal nome "Riverberi di sogni in frammenti di vita",nel social network Facebook, a guisa di un “altrove”,in cui far riposare l’anima, e sognare ad occhi aperti;con i link che creo desidero avvicinare alla poesia e alla lettura il pubblico che segue la mia pagina ,avvalendomi anche di immagini e fotografie per esaltare ancor più i lemmi dei grandi poeti e scrittori. Da qualche tempo inoltre ho vinto la mia riservatezza ed ho iniziato anche a pubblicare alcuni miei umili pensieri ,frasi, citazioni e poesie; io credo che la poesia renda più leggera e soave la nostra vita. *Rosanna Russo*
Questa voce è stata pubblicata in castelli, Iniziativa estiva 2015, pensiero. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il Castello Svevo di Termoli (CB) – Molise.

  1. jalesh ha detto:

    Ottima presentazione descrizione molto interessante. Un bellissimo posto. Complimenti

  2. tinamannelli ha detto:

    Che bello, bella e interessante descrizione. Ottima scelta

  3. *Rosanna Russo* ha detto:

    Grazie a voi carissime!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...