Ricominciare


-Dove sei? Perchè non sei a casa?- chede la donna con voce concitata. Lui in abito chiaro, di buon taglio, ha il viso tirato, gli occhi stanchi di chi non dorme da giorni. – Non importa dove sono, hai visto il biglietto che ti ho lasciato? E’ sulla scrivania,troverai il motivo della mia partenza- Spegne il cellulare e guarda l’orologio. Il treno è in leggero ritardo, come sempre non arriva mai in orario. Passeggia nervosamente, avanti e indietro sulla banchina della stazione. Una grande ansia lo attanaglia, deve ritornare a vivere lontano da quella casa…..da quella donna….lontano da quel mondo. Deve riprendere in mano le redini della sua vita, prima che sia troppo tardi…..Il fischio del treno…prende la valigia.
Andrà lontano….molto lontano non è ancora vecchio forse riuscirà ad avere un poco d’amore.

Ma.Vi

Immagine blog.libero.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa estiva 2015, post guidato, racconto. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Ricominciare

  1. orofiorentino ha detto:

    Mi piace molto questo tuo racconto, molto realistico Bravissima cara

  2. jalesh ha detto:

    Un bel racconto molto vero con un ottimo inserimento delle 5 parole proposte molto ben articolate, Complimenti

  3. oddonemarina ha detto:

    Un bel racconto…davvero 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...