Peregrino andare


Da un dipinto di Marisa Cipolla

Peregrino andare

Propende su sorgenti albe in vanto

lo svolgere suo con semplice andatura

tra le fronde che dona la natura

assieme al brioso degli uccelli il canto.

Dal mattino al tramonto e lì sino…

d’ogni dì l’incanto

accarezza con devota propizia

la musica di festoso passo, alberi all’ammiro

coll’irto si di inceppature

ma pronto a riprendere il cammino

con bella dovizia.

Il peregrino di sguardo in bisbiglio

nel donare vita ad ogni passaggio,

col recito di pensieri in viaggio

ove tutto si colora

nell’intimo voler amare al meglio.

Sentieri si accinge a valicare

di quei tasti dell’anima d’armonico piano,

solari raggi colpiranno quel candido volare

nella stanza di quel cuore che porta lontano.

Giovanni Monopoli

Copyright © poesie mie: Giovanni Monopoli

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Peregrino andare

  1. jalesh ha detto:

    Una stupenda descrizione fedele al bellissimo dipinto di Marisa Cipolla espressa in versi elenganti raffinati splendidi. Bravissimi ambedue. Complimenti

  2. Rosemary3 ha detto:

    Complimenti ad entrambi: una perfetta sintonìa tra penna e pennelli!
    Ros

  3. orofiorentino ha detto:

    magnifici i versi e il dipinto 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...