Castelli di Cannero ( Isolotti Lago Maggiore )


Foto di Fulvio Lazzaro-Panoramio

Ruderi
di antiche belle vestigia
dal lago ergono
ancora torri
bellissime

@ orofiorentino


Castello di Cannero – particolare interno | by FRENK59

Informazioni su orofiorentino

HO 69 ANNI, AMO LA POESIA, LEGGERE, SCRIVERE, VIAGGIARE E TANTE...TANTE ALTRE COSE
Questa voce è stata pubblicata in castelli, Iniziativa estiva 2015, Le Petit Onze. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Castelli di Cannero ( Isolotti Lago Maggiore )

  1. Rosemary3 ha detto:

    Un petit onze che fedelmente interpreta questo luogo davvero d’incanto…
    Ros

  2. jalesh ha detto:

    Bellissimo Petit Onze su questo meraviglioso castello. Complimenti.
    Notizie prese dal web:
    Sono denominati castelli di Cannero, pur trovandosi nel territorio del comune di Cannobio, tre isolotti rocciosi situati nel lago Maggiore di fronte a Cannero Riviera su due dei quali si trovano delle rovine di antiche fortificazioni.
    Furono costruiti fra il XI secolo e il XII secolo[senza fonte] e detti “Malpaga”. Verso la fine del XIV secolo vi abitarono i fratelli Mazzardi, detti “Mazzarditi”, originari di Ronco (Frazione di Cannobio).
    Ai tempi a Cannobio vi era un’aspra contesa fra Guelfi e Ghibellini: fra la fine del 1403 e gli inizi del 1404 i Mazzardi si impossessarono del palazzo del pretorio di Cannobio, invasero Cannero, si impadronirono della Malpaga dalla quale per diversi anni compirono incursioni lungo l’intero Verbano senza disdegnare l’utilizzo di metodi violenti, allo scopo di crearsi una sorta di piccolo “stato privato”.
    Nel 1412 divenne duca di Milano Filippo Maria Visconti. Nel 1414, dando seguito alle suppliche degli abitanti del litorale, Filippo Maria inviò un esercito di 500 uomini, guidato da Giovanni Lonati per sconfiggere i Mazzarditi. La Malpaga, dopo un breve assedio, venne rasa al suolo e i Mazzarditi presero la strada dell’esilio, al pari dei castellani di Valtravaglia, i Franchignoni, che in modo analogo avevano approfittato della debolezza dello Stato centrale per crearsi un dominio analogo a quello mazzardo.
    Il feudo cannobiese venne concesso (1441) a Vitaliano I Borromeo passato in eredità al figlio Filippo, poi a Giovanni III (detto “il Giusto”), indi ai figli di questi, Giberto, Camillo, Ludovico, Francesco, il possesso comprese anche il piccolo arcipelago in cui era sorto il presidio fortificato dei cinque Mazzardi. Nel 1519 Lodovico Borromeo fece costruire una rocca detta “Vitaliana”, in onore della famiglia padovana capostipite dei Borromeo. Dopo la morte di Lodovico la rocca fu progressivamente abbandonata a sé stessa, la vicinanza con la riva la rendeva difficilmente difendibile.
    Nel corso dei secoli successivi divenne rifugio di contrabbandieri, fu usata da pescatori e fu persino sede di una banda di falsari. Attualmente rimangono solo le rovine delle antiche fortificazioni.
    https://it.wikipedia.org/wiki/Castelli_di_Cannero

  3. oddonemarina ha detto:

    Bello il castello e bellissimi i tuoi versi 🙂

  4. tinamannelli ha detto:

    Stupendo le petit onze e molto belli i ruderi del castello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.