La campana della Ciribiciaccola


Sull’alto campanile
sta la vecchia Bernarda
Un fraticello tira le corde
suona le ore della liturgia
chiama a raccolta
i frati cistercensi
alla preghiera della sera
Suona i rintocchi la campana
della Ciribiciaccola
tutta la valle ascolta
Ma.Vi

Sono stata nell’Abbazia ad ascoltare i canti gregoriani. Sono rimasta affascinata dal luogo
guardando l’austerità della chiesa, le massiccie colonne di pietra, il coro ligneo stupendo,
mi sembrò di vivere un tempo diverso……mi aspettavo di vedere apparire Guglielmo da Baskerville e il suo allievo Adso aggirarsi nell’abbazia…..Il nome della rosa, mi sembrava proprio di essere dentro a quelle pagine.

Ma.Vi

Abbazia di Chiaravalle-Milano

Questa voce è stata pubblicata in abbazie, Iniziativa estiva 2015, poesia. Contrassegna il permalink.

6 risposte a La campana della Ciribiciaccola

  1. Rosemary3 ha detto:

    Ottima scelta, supportata da bellissimi versi…
    Ros

  2. jalesh ha detto:

    Bei versi per un luogo stupendo come l’abbazia di Chiaravalle bravissima.
    Notizei prese dal web:
    L’abbazia di Chiaravalle (in latino, Sanctæ Mariæ Clarævallis Mediolanensis, conosciuta anche come Santa Maria di Roveniano) è un complesso monastico cistercense situato nel Parco Agricolo Sud nel comune di Milano, tra il quartiere Vigentino e il quartiere Rogoredo. Fondata nel XII secolo da san Bernardo da Chiaravalle[1] come filiazione dell’Abbazia di Cîteaux, attorno ad essa si sviluppò un borgo agricolo, annesso al comune di Milano nel 1923.
    La chiesa costituisce uno dei primi esempi di architettura gotica in Italia, e grazie alle bonifiche dei terreni e alle opere idrauliche dei monaci che la abitavano, fu fondamentale per lo sviluppo economico della bassa milanese nei secoli successivi alla sua fondazione.
    San Bernardo da Chiaravalle, giunto nella città di Milano, convinse i milanesi a sostenere papa Innocenzo II, mettendo fine alla disputa papale e alla lunga guerra che aveva contrapposto Milano al resto della Lombardia. Le autorità milanesi, per riconoscenza al santo si impegnarono a costruire un grande monastero; costruzione poi portata avanti proprio da Bernardo, che posizionò il complesso a cinque chilometri da Porta Romana, in una zona paludosa, poi bonificata dai monaci, a sud della città chiamata Roveniano o Rovegnano. Lasciò quindi sul posto un gruppo di frati con lo scopo di raccogliere fondi utili alla costruzione della chiesa. Nei pressi dell’abbazia visse in un’abitazione di proprietà dell’ente monastico Guglielma la Boema, che si spense indossando in punto di morte l’abito monastico e che venne sepolta all’interno del chiostro. Dopo la sua morte avvenuta, pare, il 24 agosto 1281, i monaci e le suore di santa Caterina la proposero per la consacrazione. La cappella che ne ospitò le spoglie divenne luogo di culto, frequentato da seguaci e devoti. I frati le dedicarono addirittura un altare.
    L’intervento dell’Inquisizione circa venti anni dopo, nel 1300, interruppe il culto e consegnò al rogo i suoi resti mortali e i suoi seguaci che, arsi vivi, morirono condannati per eresia
    La torre nolare ospita la più antica campana montata a sistema ambrosiano, fusa dal maestro Glaudio da San Martino nel 1453 e ancora oggi azionata manualmente dai monaci cistercensi, tramite una corda che pende in mezzo all’incrocio tra il transetto e la navata centrale della chiesa. La campana suona per chiamare a raccolta il capitolo dei monaci per la liturgia delle ore e durante il sanctus delle messe conventuali. In onore di San Bernardo di Chiaravalle, la campana è chiamata Bernarda.
    La torre viene chiamata nel dialetto milanese “Ciribiciaccola”. I “ciribiciaccolini” sono forse i frati dell’abbazia o le colonnine lavorate minuziosamente della torre, o ancora i piccoli della cicogna, che in passato nidificava sulla torre, dal verso dei cicognini (“ciri”) e lo sbattere del becco della cicogna contro le colonnine.
    https://it.wikipedia.org/wiki/Abbazia_di_Chiaravalle

  3. oddonemarina ha detto:

    Splendida complimenti cara

  4. orofiorentino ha detto:

    Magnifica Abbazia e bella la poesia mia cara…un abbraccio 🙂

  5. Pingback: Preferenze dal 29 giugno al 3 luglio 2015 | lanostracommedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.