DISTRAZIONI


 

Io perdo le cose
oggetti di valore:
quelli che non amo
li ritrovo, quelli
che amo, no! Spesso
son lì, che mi guardano
ma niente, non li vedo.
Quando piove poi
hai voglia di cercare
ombrelli, sono nei posti
più impensati e intanto
ti bagni, non due gocce
il castigo è: un temporale
dove l’ acqua la ritrovi
quella sì, nelle scarpe
e poi salta il cellulare
zuppo, di tutta l’ acqua
che non sai.
Magari perdessi un politico
ma no! Anzi me ne ritrovo due
due poltrone e un nuovo
partito, chissà com’è?
Le chiavi, quelle sì
chiamo il fabbro, cambio
tutta la serratura
faccio il duplicato
e poi…ecco dov’ erano
nella cerniera della borsetta
quella dove non guardi
e ritrovi la tessera
del super o il numero
del telefono dell’ idraulico
come cavolo sono finiti lì?
Mistero!
Ho perso un figlio, poi ritrovato
ci ho lasciato il cuore
ma erano tanti
i bimbi da riportare alle mamme
che lasciai il mio a scuola.
Distratta, sbadata, di corsa
in corsa, su strada, in casa
ieri e oggi, ancora mi perdo
e giro e giro: mi son persa
anche con il navigatore.
Pazzia la mia, lo so!

Chiara

www.aenigmatica.it

Informazioni su chiaramarinoni

amo la musica, leggere e scrivere poesia. Ho un cane di nome yuma, sono sposata ho due figli, Non amo la falsità, l'ipocrisia. Amo vivere coi sogni
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

12 risposte a DISTRAZIONI

  1. jalesh ha detto:

    Un pò scordarellona….simpatica allegra poesia che tocca un pò tutti gli argomenti con grande maestria di penna…bravissima piaciuta moltissimo. Bisous Chiara

  2. orofiorentino ha detto:

    Ma che simpatia questo tuo scritto, bravissima, hai delineato splendidamente certe situazioni che diventano tragicomiche. Complimenti 🙂

  3. oddonemarina ha detto:

    Non preoccuparti succede anche a me, anche se l’età incalza ma il troppo da fare confonde…bravissima

  4. Rosemary3 ha detto:

    Una simpatica scorribanda delle “distrazioni”, proiettate su carta in maniera davvero brillante…
    Ros

  5. tinamannelli ha detto:

    Forte!!! Quella della dimenticanza del figlio è il massimo…..distrattissima ..ma non è anche colpa del troppo da fare? Simpaticissimi versi, complimenti Chiara 🙂

  6. Molto simpatico… quante ne ho contate che sono anche mie 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.