Dopo la pioggia


Un pomeriggio di pioggia
ed ecco la nebbia:
tutto avvolge, niente cancella;
ove gli occhi non vedono,
la mente immagina.
Mi abbandono così
a sogni senza colori,
copie sbiadite di vita vera.
Sempre amaro
sa essere il risveglio,
come un film lasciato a metà …

Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Dopo la pioggia

  1. Rosemary3 ha detto:

    La nebbia che non cancella, bensì nella sua coltre avvolge, lascia spazio a sogni, riproduzione stinta della realtà… splendidi versi
    Ros

  2. tinamannelli ha detto:

    Molto bella…vero la nebbia avvolge ma non cancella…bella la chiusa. Stupenda

  3. orofiorentino ha detto:

    Bellissima e profonda poesia, ci doni sempre versi ricchi di significato 🙂

  4. jalesh ha detto:

    Un stupenda metafora impersonificata dalla nebbia…momenti bui che ti avvolgono e ri lasciano solo l’illusione per inventare i colori…versi meravigliosi. Bravissimo

  5. Rinaldo Ambrosia ha detto:

    Molto bella… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.