Filo d’edera


silence-effects2

Non posso restare
lontano da te
più a lungo

Nascosto
in fondo al cuore
quel filo d’edera
s’attorciglia
stringe il mio tormento

Mi travolgono le tue parole
come onde irresistibili
stordiscono e confondono
la vera essenza
di questo abbraccio

S’incaglia la mente
sull’orlo della follia
mentre i nostri corpi
s’abbandonano
all’attimo eterno

Non posso restare
lontano da te
più a lungo

T’accolgo
come accolgo il silenzio
che si fa polvere di sogno
e attendo che il tuo volto
prenda vita nei miei occhi

Lia Grassi

Incipit: Non posso restare lontano da te più a lungo…  – Victor Hugo

Questa voce è stata pubblicata in poesia, post guidato. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Filo d’edera

  1. jalesh ha detto:

    Meravigliosi coinvolgenti e colmi di passione questi tuoi versi che introducono magistralmente l’incipit proposto di Leo Buscaglia. Complimenti ottima composizione poetica.

  2. rinaldoambrosia ha detto:

    Molto bella, Lia. Complimenti. 🙂

  3. oddonemarina ha detto:

    Sei bravissima cara Lia

  4. Tiferett ha detto:

    Bella, bella e ancora bella

  5. orofiorentino ha detto:

    Di una bellezza rara….mi hai affascinato

  6. tinamannelli ha detto:

    Bellissima …bellissima…..Bravissima Lia 🙂

  7. chiaramarinoni ha detto:

    Che dirti….una meraviglia
    applauso
    Un abbraccio
    Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.