Nell’immobilità del giorno


images

È nello spazio di un tempo concluso che la terra ospita la tua storia. Il vento spazza via l’istante portando lontano i tuoi pensieri. Albe e tramonti scandiscono l’immobilità delle ore. L’alternarsi delle stagioni getta luce, pioggia e neve, su questi spazi battuti dal silenzio. E’ la tua voce, un pallido eco che rimbalza in lontananza, che rende vivo il ricordo, che rinnova la tua presenza.
La terra, come una madre, ti accoglie con un abbraccio, dove la natura ti culla nell’alternanza del suo essere, del suo manifestarsi. Socchiudo gli occhi, per la polvere portata dal vento e per mettere meglio a fuoco il riflesso dei tuoi giorni. E allora mi appaiono tutti in fila, una collana di momenti che disegnano la tua storia, sorrido al pensiero di quale meraviglioso strumento è la memoria, mentre le mie labbra sussurrano un lieve canto.
Perché ora, tu sei qui con me.

Foto di Henri Cartier Bresson

Questa voce è stata pubblicata in post guidato, racconto. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Nell’immobilità del giorno

  1. Rosemary3 ha detto:

    Davvero un’eccellente interpretazione dello scatto scelto, Rinaldo: bravissimo come sempre…
    Ros

  2. tinamannelli ha detto:

    Una stupenda pagina c’è tanta poesia nel tuo scritto. Particolare interpretazione dello scatto di Brasson. Complimenti

  3. jalesh ha detto:

    Non ho parole il tuo racconto/ pensiero e nella tua interpretazione ispirati dallo scatto stupendo e particolare di Cartier Bressono si racchiude il passagio di una vita qualunque, ma si coglie anche il passaggio di una vita che proprio in questi giorni si ricordano i momenti più vivi che hanno segnato il Mondo intero. Complimenti sei stato davvero bravo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.