Mai fidarsi… di due occhi azzurri


 

I casi sono due o rinunci o ti butti e sai bene che non c’è un ponte che ti possa portare dall’altra parte. Le veniva da ridere…in quale stile avrebbe dovuto nuotare? Ma li non c’era il mare ma un oceano di guai che doveva assolutamente risolvere. Da dove era cominciato? Già da quell’incontro sconsiderato, ma lei non sapeva che quegli occhi azzurri come il cielo appartenevano ad un uomo che aveva uno stretto legame con un personaggio da non nominare. Accidenti a lei….al suo cuore troppo ballerino….ma che ci poteva fare, si
innamorava facilmente e perdeva la testa. Guardava quelle foto, sapeva che erano copie, non è che fossero compromettenti ma insomma, la si vedeva strettamente abbracciata a quell’uomo e poi quella del bacio. Sorrise perchè le venne in mente quella foto del bacio a Parigi, di un noto fotografo. Beh questa non era proprio come quella….ma non era male. Mise le foto nel cassetto, andò in bagno a rinfrescarsi e si guardò allo specchio. Era un viso normale, discretamente carino, ma era il viso di una donna importante. Che sarebbe successo se quelle foto finivano sul giornale? Doveva sottostare al ricatto? E poi sarebbe tornata veramente libera? Pensò che avrebbe continuato a pagare per tutta la vita, ma a lei non andava proprio. Riunì il consiglio di amministrazione, e con calma spiegò cosa era successo e che finito di parlare con loro si sarebbe recata in commissariato. La sua sincerità fece effetto, nessuno criticò anzi il più anziano l’accompagnò. Consegnò le foto, disse il nome dell’uomo che compariva con lei, firmò la denuncia. Le consigliarono di stare
attenta, aveva pestato i piedi a un personaggio troppo influente. Lei alzò le spalle e uscì. Lo trovò a casa, da come la guardò capì che già sapeva. -Mi dispiace ma non pensavo che il mio amico si approfittasse delle mie confidenze. Non pensavo che avrebbe mai fatto una cosa simile.” disse. Lei lo guardò e con voce ferma -Ridammi le chiavi di casa. I nostri momenti erano solo nostri e tu ne parlavi al tuo amico, immagino che ti vantavi pure. Mi ero già stancata di te, mi spiace hai semplicemte anticipato il momento.Fai parte
del passato ormai.Cercati un buon avvocato perchè di qualcosa dovrai pur rispondere.” Gli occhi azzurri si fecero a fessura….per un attimo ebbe paura.Posò le chiavi sul tavolo e uscì, le sembrò meno spavaldo, non avrebbe mai immaginato di essere scaricato così…lui il bello! E di sicuro avrebbe avuto da dire col padre, importante politico, sperava comunque che tutto di sarebbe risolto senza troppi clamori, sia per lei che per lui, infondo le dispiaceva che avesse problemi, Si preparò un cognac, si sedette, accavallò le gambe e pensò al domani….al futuro amore …sperando che fosse per sempre.

Ma.Vi

Immagine http://www.intese.polimi,it

Questa voce è stata pubblicata in post guidato, racconto. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Mai fidarsi… di due occhi azzurri

  1. jalesh ha detto:

    Un racconto che rispetta le regole con l’inserimento delle 5 parole proposte, fra l’altro futuro è un aggettivo ma il testo è un pò contorto, sempre secondo il mio parere personale…grazie cmq per aver scritto una storia

  2. lulasognatrice ha detto:

    Bel racconto in tema, con un buon inserimento delle parole guida

  3. Rosemary3 ha detto:

    Il testo risulta un po’ “contorto”, ma buono l’inserimento delle parole guidate…
    Ros

  4. orofiorentino ha detto:

    Un racconto che descrive fatti davvero reali, ormai di tutti i giorni. Piaciuto cara 🙂

  5. Carolina ha detto:

    Non so come lo avevi scritto prima, ma mi sarebbe piaciuto leggere anche la versione contorta 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.