Carla…..Messaggio dall’aldilà


Carla stava a servizio presso una famiglia aristrocratica diciamo pure dalla nascita. I suoi genitori erano cresciuti in quella famiglia, per cui sapeva tutti i movimenti, le feste, i discorsi di tutta la famiglia. Il nonno aveva lasciato in eredità ad uno dei nipoti la mania della scienza dell’occulto, credevano di essere dei medium di alto livello, per cui come tradizione ogni venerdì sera, al calar della sera si riunivano con altri amici che amavano la scienza dell’occulto e praticavano delle sedute spiritiche. Ovviamente Carla non sapeva quello che succedeva, l’indomani mattina metteva solo in ordine la sala e riponeva quel tavolino tondo in un ripostiglio. Incuriosita da queste sedute, decise con gli altri domestici di organizzare una seduta spiritica, ma solo per gioco e curiosità. I padroni erano a teatro e tornavano tardi per cui quella sera Carla e i domestici che vollero partecipare si misero attorno al tavolino con le mani giunte, cercando di chiamare qualcuno dall’aldilà. Fuori tirava un vento sibillino, il grido della civetta chiaro e nitido, ma nella stanza non succedeva nulla. Dopo ben 20 minuti uno di loro decise di spezzare la catena, ma mentre lo faceva Carla sbiancò cominciò a sudare e cadde in trance. Allora spaventati tutti si alzarono, ma lei chiedeva di scrivere, le porsero un foglio e una matita… Carla scriveva freneticamente con una scrittura che non era la sua, agitatissima e sempre in trance, ad un certo punto la testa le cadde sul foglio come se si fosse addormentata. Impauriti gli altri tolsero tutto via e aspettarono che Carla togliesse la testa dal foglio per vedere cosa avesse scritto. Meraviglia e stupore !!!  Sul foglio c’era scritto un nome,  Jann Hasting il numero 14 la fila 224. Non capirono il messaggio, allora Carla che pensava di aver sognato disse loro che un soldato della prima guerra mondiale voleva dei fiori sulla sua tomba. Tutti risero e andarono a dormire. Ma il giorno dopo,  tutti quelli che avevano partecipato si ricordarono che nel piccolo cimitero del paese c’erano sepolti molti militari caduti in guerra. Decisero di cercare la fila ed il numero…trovarono la tomba di Jann Hasting.

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in Mini racconto, post guidato. Contrassegna il permalink.

23 risposte a Carla…..Messaggio dall’aldilà

  1. lulasognatrice ha detto:

    Molto bello! Letto tutto d’un fiato, questo mini racconto che evidenzia un lato particolarmente misterioso del soprannaturale… lato che mi ha sempre affascinato. Complimenti!

  2. Rosemary3 ha detto:

    Un genere di racconto che io tanto amo: il mondo dei medium mi ha sempre affascinata! Una pagina in perfetta sintonìa col tema proposto… Complimenti!
    Ros

  3. tinamannelli ha detto:

    Scrivine ancora sei bravissima…a me piacciono moltissimo.. bellissimo mini racconto

  4. kalosf ha detto:

    Aria greve dello spiritismo…

  5. orofiorentino ha detto:

    Potrebbe benissimo essere vero. L’occulto ha tante sfaccettature ma molti lo praticano e credo che qualcosa di vero ci sia. Bellissimo racconto

  6. racconto molto bello l’ho letto d’un fiato … anche se il genere non mi delizia molto .

  7. Lia ha detto:

    Ma che brava che sei Jane !!!

  8. oddonemarina ha detto:

    piaciuto molto molto… mi sono spaventata quando le è caduta la testa sul foglio….elettrizzante

  9. Laura ha detto:

    Che bello Jalesh, sei bravissima pero’ adesso non dormo, 😀 scrivi ancora dei racconti, 😉 a me piacciono!!

  10. 65luna ha detto:

    Bellissimo jalesh, molto coinvolgente. 65Luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.