Amore d’autunno


“Non andare via, abbiamo ancora il tempo da regalarci.
Il tempo è il più importante regalo che puoi fare a qualcuno, me l’hai detto tu una volta dopo aver fatto l’amore.
Beh, se è così, ecco io ti regalo il mio. Non prendere questo treno. Si, ti sto chiedendo proprio questo: resta con me.” dissi tutto d’un fiato, mentre lui mi guardava negli occhi dal binario opposto della stazione. Poi abbassò lo sguardo.
Gli stavo chiedendo di fidarsi di me, di mettere il suo cuore nelle mie mani, non ero sicura di avere mani tanto forti e stabili, ma sapevo che se non avessi avuto più i suoi sorrisi al mattino, sarei caduta, proprio come le foglie attorno a me.
In quel momento passò il treno, stavo per perderlo per sempre. Un ultimo sguardo e poi più nulla. Scomparve dietro alla locomotiva.
Due minuti dopo la stazione tornò deserta. Niente più treno. Niente più lui.
Presi a fissare l’orologio, ma non mi importava più nulla, non aveva senso sapere l’ora se lui non era da qualche parte ad aspettarmi.
“Non voglio una storia d’amore..” sentii gridare alle mie spalle. Mi voltai. Era lì. Gli occhi cominciarono a lacrimare.
“Va bene..” sussurrai, tirando su col naso. Mi bastava che fosse lì.
“Voglio una storia di appartenenza. Voglio sapere a cosa stai pensando mentre fissi il vuoto. Voglio essere tuo complice. Voglio guardare nei tuoi occhi e vedere che mi vuoi, che vuoi me. Voglio che pretendi che io ti appartenga, perché io pretendo che tu appartenga a me.
Non ti dirò di amarti, non renderebbe il senso di quello che provo per te. Ti dico che se mai dovessi ferire la tua anima, inevitabilmente ferirei pure la mia, perché da oggi la mia anima è legata alla tua incondizionatamente.” mi disse prendendomi le mani.
“Spero ti basti..” aggiunse sorridendo.
“Mi bastava già che non avessi preso quel treno, ma anche quello che hai detto non è male..” risposi sarcastica.
Le foglie ingiallite profumavano l’aria. Era proprio arrivato l’autunno e io mi sentivo in un quadro. Da quel giorno un senso di completezza non abbandonò mai le mie giornate.
Ero felice.

Imma Gaglione

IMG_2515.JPG

Informazioni su im1dreamer

Una ragazza che semplicemente ancora crede nei propri sogni. Se una passione è forte sei già a metà dell'opera.
Questa voce è stata pubblicata in Mini racconto. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Amore d’autunno

  1. tinamannelli ha detto:

    Stupendo, ho letto e riletto…..bravissima

  2. jalesh ha detto:

    Bellissimo straordinario..è quello che ogni donna vorrebbe sentirsi dire….complimenti scritto molto molto bene

  3. Laura ha detto:

    E’ bellissimo quello che hai scritto, brava Imma, un bacione e buon weekend! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.