Sorpresa!


I segreti sono i nostri migliori amanti, i più spregiudicati e tonici.

Ci frustano, ci risvegliano di colpo.

«Se lo sapesse!» Pensava Matteo, mentre guardava la moglie intenta a cucinare, il segreto gli rodeva l’anima, ma lui proprio non riusciva a confessarlo, aveva tentato in tutti i modi, ma quando arrivava al punto cruciale, si bloccava, sviava, parlava d’altro, scherzava.Come poteva confessare alla moglie, dopo trent’anni di matrimonio, che aveva scoperto d’avere una figlia!Viola era stata l’amore della sua vita, a diciotto anni, lui aveva perso la testa per lei, avevano passato insieme un’estate indimenticabile, poi lei gli aveva detto che aveva grandi progetti, e lui stupidamente aveva pensato di far parte di questi progetti, ma così non andò. Lui elettricista in una piccola azienda, lei che studiava economia. Gli aveva detto «devo andarmene, mio zio mi permette di lavorare da lui, uno stage prima della tesi, che forse farò là, non so ancora.» «Ma dove là, Viola?» Le chiesi costernato. «A Berlino, non te lo avevo detto? Parto domani, ma non ti preoccupare, ci sentiremo, ci siamo divertiti, no?» Il mondo in quel momento mi crollò addosso, io che volevo passare tutta la mia vita con lei, ero stato solo il suo passatempo d’una estate! E adesso dopo trent’anni, ecco che arriva questa ragazzona tedesca che mi dice d’essere mia figlia! Come faccio a dirlo a mia moglie! Io non ne sapevo niente. Ci siamo incontrati, un pomeriggio, e mi ha spiegato d’essere vissuta con uno zio molto anziano, che adesso era mancato, sua mamma era morta dandola alla luce, e mentre mi raccontava questa storia incredibile, mi disse la data della sua nascita, fui folgorato. «Perché tua madre non me ne ha parlato quando ha saputo d’essere incinta?» Le chiesi. Mi rispose che non era sua intenzione tenermi, non voleva pesi sulla sua carriera, ma poi lo zio l’aveva convinta, perché lui non s’era sposato e non aveva figli, quindi io per lui ero una benedizione, mi aveva lasciato scritto che tu eri mio padre, ma non ha fatto in tempo a dirtelo, è morta prima di poterlo fare. Dopo questa confessione ho deciso di raccontare il mio segreto a Carla, è giusto che lei sappia, capirà. Voglio che questa figlia diventi una benedizione anche per noi, che non  abbiamo avuti, figli, questo è un segreto che non ha più ragione d’esistere.

 

Informazioni su maramassaro

amo scrivere fiabe ma mi diletto anche con racconti più lunghi, ho pubblicato un romanzo per ragazzi e sto per pubblicare un romanzo per adulti che parla di bambini. Amo l'arte sotto tutti gli aspetti e la natura, ma quando scendo con i piedi per terra amo dedicarmi al volontariato.
Questa voce è stata pubblicata in post guidato, racconto. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Sorpresa!

  1. orofiorentino ha detto:

    Segreti pesanti e difficili da raccontare ma con il buon senso e l’amore tutto si può aggiustare. Brava bello davvero 🙂

  2. jalesh ha detto:

    Molto forte come racconto….in tema perfetto

  3. 65luna ha detto:

    Un racconto reale! 65Luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.