Non abbiate paura


Non abbiate paura dell’ombra. E lì, a significare che vicino, da qualche parte,
c’è una luce che illumina.
———————

«Sonia s’era svegliata, in un’ antro freddo e buio, non capiva dov’era, e n’era spaventata, sentiva intorno presenze ostili, e tanta disperazione, man mano che camminava, e s’inoltrava in quella valle, vedeva i loro corpi quasi evanescenti passarle accanto dolenti.
Tutto era putrido e il dolore regnava sovrano, «dove mi trovo?» pensava impaurita.
Aveva freddo e fame, e stava male, ricordava adesso cos’era capitato, un dolore improvviso in mezzo al petto, poi più nulla.
Ed ora era qui, all’improvviso capì ch’era morta, e non conosceva il luogo in cui si trovava, «forse sono all’inferno?» pensò costernata.
Passava il tempo, e lei era sempre più emaciata, e rovinata, sentiva di non farcela più, si stava lasciando andare, tutte le sue fibre erano esauste, non sentiva più nulla, ma dentro di lei, dal suo cuore sanguinante, nacque una preghiera, «Signore aiutami, ti prego» nello stesso istante, di fronte a lei, nel marasma delle anime dolenti, apparve una luce, una figura luminosa le andò in contro, la raccolse e la portò via da quel luogo. Avevano avuto pietà di lei, e avevano accolto la sua preghiera, perché nasceva dal suo cuore.
La portarono nella città di Nossolar, (La Nostra Dimora), e lì fu guarita, e riportata alla vita, ma da quel momento non poté più far ritorno, dedicò il resto della sua vita, al bene superiore, perché questo bisogno sentiva prepotente dentro al suo cuore, nell’attesa della sua reincarnazione.»
Questo piccolo racconto nasce dopo la visione del film Nossolar, che secondo me, ben si adatta all’incipit.
Nossolar è una città spirituale, dove le anime tornano a vita, secondo il racconto di un Medium che ha ricevuto queste informazioni, da un’anima vivente su Nossolar, e gli ha spiegato come vivono i suoi abitanti, e come funziona la città.

Informazioni su maramassaro

amo scrivere fiabe ma mi diletto anche con racconti più lunghi, ho pubblicato un romanzo per ragazzi e sto per pubblicare un romanzo per adulti che parla di bambini. Amo l'arte sotto tutti gli aspetti e la natura, ma quando scendo con i piedi per terra amo dedicarmi al volontariato.
Questa voce è stata pubblicata in post guidato, racconto. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Non abbiate paura

  1. Rosemary3 ha detto:

    Ottimo racconto nell’interpretazione del tema…
    Ros

  2. jalesh ha detto:

    Un racconto originale e particolare….bisogna credere alla reincarnazione

  3. tinamannelli ha detto:

    Molto particolare il tuo racconto…..

  4. orofiorentino ha detto:

    Originalissimo, piaciuto davvero 🙂

  5. 65luna ha detto:

    Piaciuto molto, 65Luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.