quello che non scrivo



pettine

*
hai svelato l’eco di una voce
che in me tenevo segreta
sei stato il coltello
che fende il velo all’anima
hai macchiato d’indifferenza
gli occhi della luna
e respinto
la mia voglia d’amare
riparata sotto il silenzio
fu un irreale gioco
e più ci penso
e più crudele m’appare …
la notte s’agita sotto le fronde
ascolto il sussurro del vento
era una notte piovosa
e il cielo piangeva
tutto il suo disappunto
era una notte stellata
e il mare si struggeva di canto
due notti in tutto
abitano conchiglie vuote
la chiamavi magia
ricordo la cenere
ora che  ho perso il tuo sguardo
e del tuo nome rammento il mai
torno al volo caldo del gabbiano
quello che si scrive
la vita non rivela

*

Maria Grazia Tomassini


Informazioni su ilbaciodellaluna

che sia sempre la luna a baciare il mio cuscino
Questa voce è stata pubblicata in Petalo del Passato, poesia. Contrassegna il permalink.

7 risposte a quello che non scrivo

  1. jalesh ha detto:

    Purtroppo…versi meravigliosi per un Petalo del Passato ancora vivo nel cuore…bisous

  2. tinamannelli ha detto:

    Uno stupendo Petalo del Passato…una chiusa davvero magnifica…complimenti cara

  3. Daniele Cerva ha detto:

    Molto, molto, molto bella Maria Grazia….buona serata 🙂

  4. Lia ha detto:

    Bella bella sister ma sai come la penso …. lascia andare …. tormenti inutili …

  5. 65luna ha detto:

    Versi suggestivi. 65Luna

  6. Rosemary3 ha detto:

    Uno splendido Petalo ancor intinto nel presente…
    Ros

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.