Solo una goccia


Uomo di grande intelligenza e cultura, nel suo salotto c’erano sempre uomini e donne di
prestigio. Il suo era un salotto culturale….molto apprezzato e invidiato. La sua biblioteca
era colma di trattati di filosofia, psicologia, fisica ma anche chimica….si dilettava in alcuni esperimenti. Il professore, come tutti lo chiamavano, era una roccia d’uomo. Alto erobusto, poco aggraziato….ma tutti restavano ad ascoltarlo ammirati. La sua voce bassa daltono dolce, affascinava. Malgrado non fosse molto avvenente le donne se ne innamoravano, ma lui amava lei, la sua musa, la sua dea. La governante gli portò giornali e posta. Aprì le lettere, prese appunti poi la vide…eccola la solita busta di carta fine color avorio…la aprì…il solito foglio le solite parole ritagliate e incollate. La chiuse nel cassetto assieme alle altre. Si prese la testa fra le mani, sentiva il cuore battere così forte, gli sembrava dovesse scoppiare. Era ormai un anno che riceveva quelle lettere anonime. Le prime volte ne aveva riso, poi ogni lettera era un goccia che rodeva la pietra….ormai la goccia era arrivata dove doveva, ora era convinto che gli dicessero la verità. La gelosia si era insinuata nella sua mente e nel suo cuore, come una serpe lavorava. Lui così forte, così lontano dalle umani cose si era fatto prendere dal tormento. Lea, la sua bellissima Lea lo tradiva. Pedinamenti, scenate, porte sbattute. La casa che era stata serena e silenziosa, animata solo da voci declamanti oggi era un vero inferno. Lea continuava a difendersi, non era vero nulla, lei lo amava e basta. Ma ormai il danno era fatto, il professore cadde in una profonda crisi depressiva. Lea se ne andò, il salotto si chiuse. La governante restò ad accudire il professore…finalmente la goccia stillata piano piano aveva scavato bene la roccia..ora era lei la sola donna in quella casa…il professore aveva bisogno di lei…di lei che lo aveva sempre  amato, piccola goccia a cui nessuno aveva badato.

Ma.Vi

Incipit: La goccia scava la roccia (Gutta cavat lapidem)

Questa voce è stata pubblicata in Mini racconto, post guidato. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Solo una goccia

  1. orofiorentino ha detto:

    Un racconto molto molto bello e significativo. Ottima interpretazione

  2. Lia ha detto:

    Hai capito la governante !! Bel racconto bravissima !!

  3. jalesh ha detto:

    Però….dritta questa governante…ottimo mini romanzo

  4. Rosemary3 ha detto:

    Una governante che sicuramente sapeva il fatto suo…
    Ottimo mini racconto…
    Ros

  5. oddonemarina ha detto:

    bella e insinuante… quasi un giallo brava

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.