E la chiamano poesia


Partono da lontano, in un luogo nascosto, inspiegabile alla ragione. Si sollevano, sobbalzano e poi si raggruppano. Le vedi comporsi davanti a te, a piccoli gruppi. Si incontrano, si urtano, alcune si uniscono. Occupano piccoli spazi mentre si depositano sul foglio. Sono solamente parole, ancora prive di voce, di forma, di senso. Si ordinano in piccoli versi, che si allineano e si incolonnano in associazioni che danno fiato all’ancia delle emozioni. E il verso si leva, prende forma in quello che chiamano poesia. È una musica silenziosa che mira diritta al cuore, che esplode nell’anima. E il cuore la accompagna con il suo ritmo, battiti continui che sottolineano lo scorrere dei giorni. Una rassegna di gioia e dolore che scocca da quelle parole, nello sfogliare degli attimi confusi dalle pieghe del tempo. Sì, la chiamano poesia.

Questa voce è stata pubblicata in post guidato, racconto. Contrassegna il permalink.

5 risposte a E la chiamano poesia

  1. tinamannelli ha detto:

    E tu la racconti in modo speciale….verissimo quello che scrivi e che gioia dopo….
    leggerti è proprio bello..

  2. jalesh ha detto:

    Non ho mai letto una descrizione così bella sulla poesia e sulle emozioni che scaturiscono nello scriverla…complimenti un applauso

  3. orofiorentino ha detto:

    Ti applaudo con intensità, bravissimo…bissssssss

  4. Rosemary3 ha detto:

    Un’accurata e minuziosa enunciazione di “Poesia”: un insieme senza senso di parole che man man prendono corpo, riversando emozioni… Complimenti!
    Ros

  5. oddonemarina ha detto:

    Sublime… non avevo dubbi sul tuo commento alla poesia ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.