Devo fingere se voglio



Devo fingere se voglio

vedervi accanto a me come

germogli o fiori già in aroma, devo

posare proprio come voi
(siete fiori di me da più tempo)
se vivere voglio brillando: fosco
nel nero notturno ora veglio
mitigato da una chiara narrazione:

chi non può posare, chi

per sua ventura è già reciso resta

lì dov’è: sperare può solo

in quel filo di torrente nei pressi

del quale

sfiorire il suo malsano colore.



Informazioni su stefanobu

Non lo so che cosa vado a raccontare. So soltanto che ho qualcosa che mi andrebbe di esprimere, qualcosa che mi arde dentro e non mi abbandona mai. Questo qualcosa, forse, potrei chiamarla ispirazione di vivere, o soltanto inettitudine, o devianza attitudinale.
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Devo fingere se voglio

  1. jalesh ha detto:

    Purtroppo a volte bisogna fingere…splendidi versi introspettivi con una meravigliosa metafora

    • stefanobu ha detto:

      Sono d’accordo cara Jalesh. Il mio obiettivo è indagare questo “a volte” e denudarlo, denunciarlo, descriverlo, sotterrarlo e far crescere sulle spoglie della terra che lo mura dei germogli nuovi di poesia. Grazie moltissime per il commento! Lieta giornata!

  2. orofiorentino ha detto:

    Concordo con Jalesh, dover fingere è pesante e bellissima metafora

  3. mondidascoprire ha detto:

    Ritengo che la fragilità sia un positivo perchè scopre la vera natura dell’uomo che è bisogno assoluto, dipendenza assoluta . Fingono più gli altri che sembrano autosufficienti.
    Bello

    • stefanobu ha detto:

      Certamente la fragilità dà modo alla persona sensibile di capacitarsi di numerosissimi fattori, tra questi, la dipendenza da questa o altra cosa. Ti ringrazio per il commento, lieta giornata!

  4. tinamannelli ha detto:

    Fingere arreca sempre dolore….bei versi carichi di significato….complimenti Stefano

    • stefanobu ha detto:

      Grazie Tina, chiedo scusa sia a te che agli altri utenti per la mia partecipazione saltuaria a questo blog, piattaforma che mi indora ad ogni occasione di un senso di quiete nuovo e piacevole.

      Buona serata!

  5. oddonemarina ha detto:

    Io non ti conosco, mi chiamo Marina ma i tuoi versi sono molto belli ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.