LASCIA CHE SIA.


ImmagineÈ il sogno di un’alba quella che sorge
mentre un silenzio faticoso
semina angoscia
in un corpo lacerato
e deformato che urla.

Vola una colomba
sull’ardore della sua gioventù
fremendo nella sua inconsapevolezza.

I ricordi scorrono
con le sensazioni
e l’audacia di un tempo

ora, all’improvviso,
sono un uomo.

e si alza il vento.

@ G. Bellanca

24.01.2014

Informazioni su inchiostrodamore

Mi identifico nell’orso polare, solitario ma romantico, vivo nel freddo della mia vita come un orso del Polo Nord, nel mio freddo esprimo la parte malinconica e romantica, amo guardarmi intorno, mi piace scrivere di tutto, il mio palcoscenico è la vita e tutto ciò che mi circonda forma la luce che illumina il mio cuore.
Questa voce è stata pubblicata in Petalo del Passato, poesia. Contrassegna il permalink.

3 risposte a LASCIA CHE SIA.

  1. jalesh ha detto:

    Stupendo Petalo del Passato…il ricordo di una gioventù che lascia spazio ad un corpo ormai consunto dall’età…ormai uomo…splendido bellissimo è un incanto leggerti

  2. orofiorentino ha detto:

    Davvero un grandissimo incanto leggere questi versi

  3. oddonemarina ha detto:

    Incantati versi….dove la maturità urla il suo dolore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.