Ella è per me come l’acqua che scorre


Ella è per me come l’acqua che scorre
mossa da sempre diverse energie
e morbidi panneggi d’impazienza.
Tale quale lieve all’acqua che cola
lenta lungo il colmo del luogo dove
pare giacere da sempre, incede.
Tale quale lieve all’acqua che corre
e per erte e greti fluttuando e gole
legenda di dati detta fu pura
sostanza, elemento vitale, diana
tintura levigata da più voci,
“onda, flusso, vita, male” così
studiata e analizzata come verbo
dalle molte funzioni, e come vita
gremita di tenaci opposizioni,
terra ella è divenuta, di entità
dai sapori distinti, di disciolte
voci è divenuta, spiri, sorrisi
cipigli, impronte, cinema di gioia,
del fiore il colore ha raccolto: luna
del suo sguardo, raccolto come un ramo
ritorto, un’ombra coperta da un casco
di stelle, rivelata in qualche cosa
fatua che la rende, schiva e nebulosa.
L’acqua che scorre è come lei, che viene
da Piazza Castello e Via Verdi al Venturi
a me, al mare, irrequieto silenzio
di un suono di bava bianca su pietre
su argini, su rocce tremolanti
come a mirarla dall’ombra il mio sguardo.
Ignara è come l’acqua algente lei,
e pure il nome suo, pace vuol dire
e per me, che da quiete sono vinto
nel flusso senza fine della guerra
tra i miei mai sepolti mali, qui solo
per dirle, come esile fibra verde
di fiore troppo spaurito per farsi
fiorire da mani non sue, non cure
di lui, per dirle soltanto: “chi sei
che vai così narrando al cuore mio
una luce sì soave? Cullata
tu sei da un tenero torrente, vero
ed aspro di vita corrente, dove
è vero, sono solo, a camminare
e ti cerco tra gli arpeggi dei luoghi
dove qual ombra apparisti in sospiro
ed andando, con un passo veloce
svanisti nella torma, nella piazza.
Mai sono stato chiaro con me stesso,
mai, nel buio che è nenia di ritmo
nelle corde che sono, pure stamane,
essere a te di fronte e impallidire
qual onda di porto che un faro miri
di infiniti richiami, oggi m’è stato
donato: mi hai forse veduto tetro
tentennare ora là ora qua l’iride
al cospetto del viso che tu sei?
Né tu mi avrai notato in mezzo al folto
pelo di crani collettivi, persi
nel gioco del doversi confrontare
con le fatue parvenze dei discorsi
inevitabili e furiosi, ghiaccio
secco contro crepe di marce mura.
Ma tu, che sei come l’acqua che scorre,
non fare di questa farsa dolente
un sillabario quotidiano, odimi
e guarda da che brano è fiancheggiato
il moto del mio mirarti lontano:
ebbro di note un serto di baci ti chiama,
non fosse un greto il fiato per paura
d’essere per te nient’altro che pietra
tra pietre rotolanti e nere, fiero
ti direi, ragazza mia, lieve quale
acqua che scorre ed ignora e non sa,
che inondi ogni giorno il mio cuore
di brividi e tormente e sì gran pace,
sei segnata dai tratti iridescenti
di un segreto che poni in risalto
alla luce ridente del mattino,
dove passando ritorna pur varia
musica sovrana, e dove tu vai
passando sempre più spesso qual neve
sul piano, in poesia, dove neve mai
passa, né passa ai miei versi la brama
di bere i tuoi occhi, dolci diademi
elusivi come l’acqua che scorre.

Informazioni su stefanobu

Non lo so che cosa vado a raccontare. So soltanto che ho qualcosa che mi andrebbe di esprimere, qualcosa che mi arde dentro e non mi abbandona mai. Questo qualcosa, forse, potrei chiamarla ispirazione di vivere, o soltanto inettitudine, o devianza attitudinale.
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Ella è per me come l’acqua che scorre

  1. jalesh ha detto:

    Profondi versi d’amore non corrisposto, di un amore che non si accorge della tua passione…similitudine bellissime…spero proprio che si accorga di questo fiume in piena. Bentornato Stefano bisous

  2. orofiorentino ha detto:

    Bellissimi versi dìamore dedicati a chi non se ne accorge. Bravissimo Stefano, mille complimenti

  3. tinamannelli ha detto:

    Ma che poesia!!!!!!!!!!!!!! Stupenda ode a chi non si accorge si essere amato….Bravissimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.