Triade d’aromi


Triade di aromi, ritratti
di trame ramate,
mentre qui siedo,
dorate il mio narrare
dell’aroma che v’intona.
Non vi prosciughiate,
non mi prosciughiate

in un alveo di parvenze.

Mirarvi in quiete mi placa
come il molo il vento
di sempre.

Triad of aromas, pictures
of copper plots,
while I sit here,
gild my tale
with the scent that tunes you,

do not dry out,

do not dry me out
in a deceptive bed,

when I quiet look at you I’m calm
as the dock the wind of everyday.

 

Informazioni su stefanobu

Non lo so che cosa vado a raccontare. So soltanto che ho qualcosa che mi andrebbe di esprimere, qualcosa che mi arde dentro e non mi abbandona mai. Questo qualcosa, forse, potrei chiamarla ispirazione di vivere, o soltanto inettitudine, o devianza attitudinale.
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Triade d’aromi

  1. jalesh ha detto:

    Bentornato Stefano splendidi versi in tutte e due le versioni

  2. tinamannelli ha detto:

    Sempre belle le tue poesie, grazie Stefano

  3. Rosemary3 ha detto:

    Era da un po’ che non ti si leggeva, Stefano: bentornato!
    Ho molto apprezzato i tuoi versi…
    Ros

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.