Tanka


Scinni lu friscu
e arranca lu scirocco
la luna canta

Quannu tuttu è silenziu
spia i cannili ‘nto cielu

Trad.

 E’ al tramonto
che spira lo scirocco
la luna canta

 In cielo spia le stelle
quando intorno è silenzio

 © Rosemary3

Immagine in rete

Informazioni su Rosemary3

Amo la poesia, preferibilmente in rima sciolta, e la natura dipingere in tutte le sue sfumature emozionali... Adoro i tramonti e di fronte ad essi perdermi incantata...
Questa voce è stata pubblicata in Metrica Giapponese, poesia dialettale. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Tanka

  1. tinamannelli ha detto:

    Menu mali che lu sciroccu ti fa scriviri na bedda poisia….belli i tuoi versi….oggi fa caldo ma lo scirocco si è fermato…ma quannu veni stu friddu? grazie Ros

  2. nastasilnavajo ha detto:

    Quannu fa cauru.. vulemu u friddu e quannu fa friddu vulemu u cauru..cu a vola cotta e cu a voli crura.. traduco per gli amici.. Quando fa freddo vogliamo il caldo quando fa caldo vogliamo il freddo.. chi la vuole cotta e chi la vuole cruda.. Versi siciliani stupendi Ros Grazie

  3. jalesh ha detto:

    Adatto alle condizioni climatiche una stupenda composizione in metrica giapponese dialettale

  4. orofiorentino ha detto:

    Ma come fai a essere così brava? Splendido

  5. Egizia72 ha detto:

    Bravissima come sempre la nostra Ros

  6. luciagriffo ha detto:

    Delicatissimo tramonto; sembra di vederlo. Bellissimi versi!
    Lucia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.