Conosciamo PIOMBINO


Interno del Castello costruito su disegno di LEONARDO DA VINCI

 

Una splendida e possente struttura che incanta il visitatore.

Il Castello di Piombino, inglobato nella Fortezza Medicea bastionata del XVI° secolo, è la principale opera militare difensiva che resta nella città, posta sull’altura a sud-est protesa sul mare. L’aspetto monolitico del castello, dalla solida struttura quasi cubica, potrebbe trarre in inganno il visitatore che dovrà invece seguire al suo interno un affascinante e complesso racconto architettonico che rispecchia le varie vicende storiche della città.

Il Castello, originariamente edificato dai pisani nel XIII° secolo ed allora chiamato Cassero Pisano.

Entrata alla Fortezza Medicea

Il Torrione

Nel 1417 fu costruita l’antiporta con piazzale quadrangolare al quale fu aggiunto nel 1447 il Rivellino di forma semicircolare, per volontà di Rinaldo Orsini, signore della città, in vista dell’assedio di Alfonso V° d’Aragona re di Napoli, che venne sventato con successo [bel diorama dell’evento nel Museo del Castello]. Un tempo doveva essere circondato da un fossato e munito di ponte levatoio. I blocchi di tufo del Rivellino provengono dalla stessa cava di Populonia già sfruttata dagli Etruschi.

Quando Cosimo I de’ Medici aggiornò le fortificazioni cittadine tra il 1548 e il 1557, fece apportare alcune modifiche al complesso, come la rimozione della merlatura guelfa originaria.

Fra i numerosi resti delle mura Medievali e Rinascimentali che cingevano la città, la Cittadella conserva ancora gran parte delle fortificazioniprogettate da Leonardo da Vinci durante il suo soggiorno a Piombino nei primi anni del 1500. Piombino occupa gran parte del suo Codice II di Madrid, con progetti che coinvolgono tutta la città. Molti tratti delle Mura Leonardesche restano lungo Via Leonardo da Vinci e sul lato nord della Cittadella, dove emergono tre poderosi torrioni semicircolari di ottima fattura. Queste opere fanno di Piombino un ‘unicum‘ infatti è l’unico luogo dove ancora esistono strutture murarie difensive ideate, progettate e realizate dal grande Leonardo.

CODICE II DI MADRID

Riscoperto nel 1966, questo manoscritto di 157 carte contiene studi riferibili all’attivita di Leonardo a Firenze, dopo la conclusione del primo soggiorno milanese. Vi si trovano progetti di architettura militare condotti per il Signore di Piombino, rilevamenti cartografici del territorio toscano, note di pittura e studi di ottica. Al manoscritto e stato arbitrariamente legato il fascicolo finale, che contiene gli studi condotti tra il 1491 e il 1493 per il il monumento equestre a Francesco Sforza.

Stemma Lapidario (oggi all’interno del Cassero)

Il Cristo del Mare a PIOMBINO

All’arrivo in porto ci benedice questa bellissima statua

a Piombino hanno voluto inaugurare una bella statua marmorea del “Cristo del mare” che all’imboccatura del porto apre le sue braccia ai naviganti.

Inaugurata il 3 Agosto 2011

LUCREZIA @ orofiorentino

foto e notizie web

Informazioni su orofiorentino

HO 69 ANNI, AMO LA POESIA, LEGGERE, SCRIVERE, VIAGGIARE E TANTE...TANTE ALTRE COSE
Questa voce è stata pubblicata in Crociera Geppo virtuale, curiosità. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Conosciamo PIOMBINO

  1. tinamannelli ha detto:

    Che bella… notizie e storia e anche immagini…grazie Lucrezia sempre molto attenta

  2. mondidascoprire ha detto:

    Vero , molto interessanti

  3. jalesh ha detto:

    Notizie interesanti sulla città di Piombino

  4. Rosemary3 ha detto:

    Grazie Lu’: posti davvero interessanti…
    Sarah

  5. jekyllundhyde ha detto:

    Tocca che appena scendo dalla barca faccio un girettoa Piombino…..superlativo post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.