Processione Del Venerdì Santo


E siamo già quasi a Pasqua! Ieri  Venerdì  Santo e in Svizzera, a Mendrisio, un paese di circa 12.000 abitanti a soli 5 km della frontiera italiana, si è svolta, come ogni anno, una processione molto particolare e antica. Naturalmente siamo andati a vederla.

Al corteo di carattere religioso prendono parte le confraternite che portano piccole lanterne dipinte e fanali istoriati dalle fogge più leggiadre e bizzarre, mentre ragazzi e ragazze recano croci e simboli della Passione per lo più finemente scolpiti e dorati. Con l’accompagnamento di alcune bande musicali si portano per le strade due statue antiche e molto care alla gente del posto: il Simulacro del Cristo morto e la Statua della Vergine dei Sette Dolori la quale, contornata dalle luminarie, passa alta e dolorante sopra la folla nello splendido scenario delle viuzze del vecchio nucleo storico, seguita dal bandierone comunale nero. l’imponente sfilata, con oltre 600 partecipanti, invade ancora oggi strade e piazze, i  bambini portano lanterne di antica foggia. Attorno alle statue di Cristo morto e della Madre Dolorosa vengono depositati oggetti della Passione quali candele, scale, spugne, martelli, chiodi, fruste ecc. Il corteo è accompagnato da musica funebre.

Si dice che già nell’antichità, arrivasse a Mendrisio così tanta gente, da tutto il Canton Ticino e dalla Lombardia, per assistere al corteo che nel paese non si riuscisse più a trovare un pezzo di pane e un bicchiere di vino.”

Image

Quasi dimenticavo che la processione si svolge al buio con la sola luce delle lanterne e per le foto non è il massimo.

Maggiori informazioni le trovate qui:

http://tls.theaterwissenschaft.ch/wiki/Processioni_storiche,_Mendrisio_TI

Tanti auguri di una Buona e Serena Pasqua a tutti voi

Lucia

Questa voce è stata pubblicata in auguri, comunicazione, curiosità, fotografia, pensiero, post guidato. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Processione Del Venerdì Santo

  1. mariadulbecco ha detto:

    Brava Lucia per avermi fatto conoscere questa tradizione che non conoscevo pur avendo frequentato Mendrisio dove era nata mia suocera che poi viveva a Lugano.
    Un bacio a te e un augurio Maria

  2. jalesh ha detto:

    Un interessante post su questa tradizione di Mendrisio. Grazie Lucia e auguri anche a te. Un abbraccio

  3. Rosemary ha detto:

    Concordo con Jalesh: post alquanto interessante, Lucia…
    Affettuosi e sinceri auguri per te e fam.
    Ros

  4. luciagriffo ha detto:

    Bellissimo post. Un saluto ed un aguricio di Felice Santa Pasqua anche da parte mia.
    Lucia

  5. sonolucia ha detto:

    Grazie a tutti e di nuovo Buona Pasqua

  6. jekyllundhyde ha detto:

    Interessante e superlativo post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.