Scintille di memoria


Un riverbero di fuoco

tinse i suoi occhi.

Volsi lo sguardo altrove

per non esserne bruciato,

mi giunse comunque il suo calore,

stemperato dal gelo

del suo silenzio.

Finché la notte

non mi avrà sconfitto,

resterò a vegliare le spoglie

di un sentimento

sgualcito ma vero.

Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Scintille di memoria

  1. jalesh ha detto:

    Tra il calore stemperato dal gelo del silenzio rimane pur sempre un sentimento sgualcito ma vero…stupenda è dir poco…E’ davvero una poesia intensa significativa…Un applauso

  2. orofiorentino ha detto:

    Bellissima, i tuoi versi sono sempre emozionanti

  3. Rosemary ha detto:

    Un “sentimento sgualcito” che muto resterà a vegliare le lunghe notti insonni…
    Ros

  4. jekyllundhyde ha detto:

    Versi superlativi che affascinano chiunque passa da qui e legge

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.