Figlio mio, amore mio…


I giorni passano e Tu non ci sei…L’inverno è passato, la primavera sta arrivando senza di Te, arriverà l’estate e  Tu non ci sarai. Sento un vuoto dentro, mi manca tutto di Te. Ho strappato ad una ad una le pagine dei mesi del calendario, ma sul tuo scrittoio tutto si è fermato a Dicembre 2008. Mi manca il tuo sorriso, i tuoi occhi il tuo modo di chiamarmi Mamma….mi sento sola…In questi giorni, mesi, anni  mi è sembrato di vivere come in un sogno eppure ho vissuto quotidianamente assolvendo ai miei doveri di mamma e di moglie …..ma il vuoto che hai lasciato dentro di me è incolmabile, figlio  mio….Anche stando insieme a tanta altra gente, io mi sento più sola che mai….Ti voglio bene Amore mio per sempre.

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in lettera, post guidato. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Figlio mio, amore mio…

  1. Rosemary ha detto:

    Tra le tue righe tutto il dolore di una madre…
    Eterno sarà il tuo Amore…
    Ros

  2. luciagriffo ha detto:

    Il dolore si sente e si percepisce in ogni tuo pensiero…ma il ricordo che hai di lui bello e sorridente ti accompagnerà sempre nei tuoi pensieri di oggi e di domani e ti proteggerà per continuare a voltar pagina sempre.
    Lucia

  3. orofiorentino ha detto:

    Ti abbraccio…non ho parole che possano esprimere cosa sento.

  4. Rakel ha detto:

    …per il dolore di una Madre non ci sono parole.
    Un abbraccio Rakel

  5. jekyllundhyde ha detto:

    Un abbraccio affettuosissimo superlativissimo

  6. Ho la pelle d’oca, mi hai lasciato senza parole… Che comunque sarebbero inutili. Un grande abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.