Poesie Unitre Rivoli


Poesie
Posted on febbraio 1, 2012 by mariadulbecco
La notte
Fugge la notte dai pensieri mai sopiti,
fugge la notte dai sonni interrotti,
fugge la notte dai corpi in movimento,
dal buio e dall’alba crescente,
dall’ansia del nuovo giorno,
mentre il domani bussa insistente alla porta.

rinaldo, gennaio 2012

Tu
E se dopo ci fosse più nulla
e se i nostri sogni si arrestassero lì…
immobili, davanti alla soglia del finito.
Un lampo e poi via,
la pellicola strappata dei nostri giorni.
Di tutta una vita rimarrebbe l’ultimo istante,
l’attimo precedente…
un fermo immagine sui tuoi occhi che sorridono.

rinaldo, gennaio 2012

Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Poesie Unitre Rivoli

  1. mondidascoprire ha detto:

    cosa può salvare un’istante ?
    Solo l’Eterno abbraccia l’istante e non lo perde più…

  2. luciagriffo ha detto:

    Istanti impressi nero su bianco…belli, delicati!

  3. Rosemary ha detto:

    Istanti, uno dopo l’altro, impressi nella pellicola della vita come in un flashback…
    Ros

  4. jalesh ha detto:

    Due poesie che sono veramente splendide perle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.