Acrostico Marzo



fotografia di Josef Stuefer


Marte è la sua derivazione
Annovera le idi di marzo
Ritorna la primavera il 21
Zuzzerellone nelle temperature
O pesci o ariete nello zodiaco

(Jalesh)

 

Pubblicato in acrostico | 2 commenti

MARZO acrostico mesostico


Profumo nell’aria Mescolato al venticello frizzante
Crepacci di ghiaccio Aprono le loro sonnolenze
Timidi e precoci germogli Rompono il ramo
La terra ancora secca spacca la Zolla
Pochi giorni Ormai lieviteranno in carezze leggere

oddonemarina

immagine web

Pubblicato in acrostico | 2 commenti

Lontano specchio


Da un dipinto di Marisa Cipolla

Lontano specchio

Sbriciolato tempo, sordo, silenzioso

servito su imbandita tavola

erra vagabondando nelle mere sfere

nel lascito parziale di radici insabbiate.

 

Gioco di stelle, frutti a menzionare

su ripiani svuotati, nascosti al sole

a recitare parole al vento, assopite,

celate da ciglia socchiuse… ciocche speranzose.

 

Lontano specchio, l’ignoto,

barche solitarie ad attendere miraggio,

migra nella volontà di nascente giorno

su quell’onda cheta con piangente abbaglio.

 

Sommessa vita rintrona,

stanchi occhi,

affossati nel turbinio dei ricordi

alla ricerca di germogliata stagione

in quell’orizzonte tanto agognato

soffiato ai margini del cuore

nello sperare, attendere

forse ancora invano

dell’alba il suo nascere.

 

Giovanni Monopoli

Pubblicato in poesia | 1 commento

Benvenuto Marzo


M entre aspettiamo la primavera
A ncora un poco di freddo ci sarà
R itornano a fiorire i tulipani
Z igzaga il venticello marzolino
O mbrello aperto e il sole fa l’occhiolino
Ma.Vi

Buona Domenica e buon Marzo a tutti gli amici de “Lanostracommedia”, un abbraccio

Immagine in rete da me rielaborata con Photo editor/PicMonkey

Pubblicato in acrostico, Dedica | 2 commenti

Comunicazione importante


Per il primo tema ho scelto una galleria di alcuni fotografi per cui quando scegliete la foto guardate chi è l’autore. Quindi mi raccomando di inserire sotto la foto il nome dell’autore fotografo  che scegliete, quando l’autore non viene nominato mettete foto presa da Topazlabs.

Vi auguro una buonanotte bisous

Jalesh

Pubblicato in comunicazione | 2 commenti

Piccole cose


La nota d’un piano
il rumore d’un motore
il frusciare d’un vestito
il battito d’un cuore
Il fascino dell’alba
la tristezza della sera
il gioco dell’amore
il punto di rottura
L’ebrezza d’una carezza
il dolore d’un dolore
il morire d’un fiore
il sorgere del sole
Piccole cose
d’ogni giorno

28 febbraio 2015
© Daniele Cerva

1795740_614658181997779_3006681876324625631_n

Pubblicato in poesia | 4 commenti

IL RUSCELLO


Tanta tristezza, il ruscello
scorre sempre uguale
sullo stesso sasso.
Tu ti lasci scorrere, ma
la pace che cerchi,
la dolcezza che aneli
non la vedi, durante il
percorso.
Ogni salto ogni ansa
vorresti fermarti e
osservare il bello
intorno a te.
Senti solo scorrere l’acqua,
continuo ritmo senza motivo.
Così sei tu, prosegui il viaggio
rivedendo gli stessi sassi,
gli stessi arbusti e lo stesso
albero.
Dentro te l’acqua è trasparente,
scorre veloce, senza nessuna
diga che possa fermarne il corso.

oddonemarina – 23.05.2010

immagine web

Pubblicato in poesia | 8 commenti

Il mondo in cui vivo


Dipinto di M. Parkes

Il mondo, in cui vivo, è freddo…
La vita, che conduco, è difficile da accettare…
Il credo, in cui credo, è empirico…
L’amore, che io dono, è infinito…
La dolcezza, che ho, viene travisata…
La tenerezza, che è in me, straripa dai miei pori….
La perseveranza nel mio cammino viene derisa…
La tenacia nei miei principi non viene accettata…..
Il mio “Io” viene schiacciato….
Il mio comportamento verso gli altri non viene capito…
I miei sentimenti vengono calpestati….
I miei desideri sono utopie….
I miei sogni sono miei e soltanto miei….
Il Mare, le Stelle. la Luna , il Sole, l’Universo sono i miei migliori amici…
Le emozioni costituiscono la mia vita….
Il mio portamento è e sarà sempre molto compito e rientrerà sempre nei canoni stabiliti…
La mia esuberanza è frutto di un essere libero, che non saprà mai stare in prigione….
La mia bontà è infinita…
La mia gioia viene raggiunta da piccole cose , che gli altri, forse, neanche apprezzano….
La mia stupidità è unica….
Il mio cuore soffre…..
Il mio cervello non è soltanto una scatola calcolatrice, ma è una scatola piena di risorse…
Il mio obiettivo è raggiungere la vetta del mio monte con tutto l’Amore che c’è in me….
Le lacrime sono calde e salate e bagnano le mie gote….
L’Amore che io ricevo, vorrei fosse infinito come quello che io do…..
Questa è la mia parte invisibile, per coloro i quali non sanno leggere tra le righe….e non mi amano…..

(Jalesh)

Pubblicato in pensiero | 14 commenti

Disarmata


Disarmata

si sciolse in melodia

al volgere sguardo

con cuore

puro

Michael Parkes

Pubblicato in Le Petit Onze | 4 commenti

Michael Parkes…


Abbiamo imparato a conoscere da vicino questo grande disegnatore, pittore e scultore durante questa settimana…
Mi piacerebbe proporVi questo video che ci permette di accostarci alla sua opera…
Grazie per la visione…

Rosemary3

Pubblicato in video | 6 commenti

Preferenze dal 23 al 27 febbraio 2015


Per il primo tema questa settimana. Per avere una variante di temi e quindi una migliore scelta delle preferenze ispiratevi prendendo un’immagine di Micheal Parkes che è un artista, pittore e illustratore statunitense, specializzato in opere di fantasia, litografia e scultura che vi piace di più e componete tutto quello che volete, poesia, acrostico, petit onze, racconto, metrica giapponese,
pensiero, aforismi…ecc…
Questo è il link Micheal Parkes e anche qui

Acrostico
Venus di Rosemary3  (Complimenti un acrostico mesostico in tema perfetto con il dipinto scelto di Micheal Parkes)
Diana di Edoardovigoni (Una stupenda descrizione, quasi poetica della dea Diana in un acrostico straordinario ispirato da questo bellissimo disegno di M. Parkes. Complimenti)

Pensiero
Guarda chiunque negli occhi di Jalesh  (Cito un commento di Tina Mannelli: Eloquente e chiara, bisogna avere un poco di grinta nella vita, essere troppo timidi, non parlare, non guardare l’altro ci porta inevitabilmente alla sconfitta. Bravissima un ottimo pensiero che si
legge con piacere)
Dame misteriose di Maramassaro  (Ottima interpretazione di queste due meravigliose sculture di Parkes. Bravissima un eccellente pensiero.)

Poesia
Proteggi questo amore di Oddonemarina  (Meravigliosa interpretazione di questa ottima scelta di scultura di M. Parkes…versi stupendi. Complimenti)
Assorta di Tina Mannelli (Come rassegnata ad attendere aspetta pazientemente, bellissima interpretazione del dipinto di Parkes, bei versi appropriati. Bravissima)
Uomini e maschere di Carlo Galli  (Una stupenda scelta del dipinto che mette a fuoco la realtà che ci circonda. Versi bellissimi interpretazioen appropriata. complimenti)
Fragments di Rosemary3 (Un’ottima interpretazione a questo splendido dipinto di Parkes con versi eleganti e raffinati. Complimenti come sempre molto brava.)
Leda e il cigno di Trilce (Divinamente descritto con versi splendidi il travestimento di Zeus in un cigno per procreare con Leda i due gemelli Castore e Polluce. Ottima scelta del disegno di M. Parkes. Sei stata davvero brava. Complimenti.)
Dal balcone di Chiaramarinoni  (Stupendi versi molto raffinati ed introspettivi al massimo….ottima scelta del dipinto di Parkes, eccellente interpretazione. Complimenti)
La mela di Tina Mannelli  (Bellissima originale e molto signficativa l’interpretazione che hai dato a questo splendido dipinto di M. Parkes…ottima scelta. Bravissima)

Le Petit Onze
Oca di Oddonemarina (Ottima interpretazione effettivamente il portamento è uguale la superbia e la vanità si associano…complimenti un bellissimo Petit Onze.)
Lancio vitale di Oddonemarina  (Un lancio senza pensarci verso il futuro…tra gioventù e maturità…bellissima interpretazione del dipinto di Parkes. Stupendo versi. Complimenti)
Coraggio di Mondidascoprire  (Il dipinto di M. Parkes è l’emblema della forza della caperbietà ad affrontare le difficoltà della vita…e nel tuo splendido Peti Onze troviamo tutto questo. Bravissima)
Cuore pulito di Tina Mannelli (Stupendo Petit Onze, ottima scelta del dipinto di Parkes, sembra un bellissimo aforisma. Complimenti)
Bellissima di Orofiorentino  (Stupenda scelta del dipinto di M. Parkes ed ottima interpretazione con uno splendido petit Onze. Bravissima)
Malinconia di Rosemary3  (Ottima interpretazione eccellente scelta del disegno di M. Parkes. Bellissimo Petit Onze. Complimenti)
Accorta di Lemieemzioniimmaginieparole  (Meravigliosa eccellente interpretazione di una magnifica scultura di M. Parles…uno straordinario Petit onze. Bravissima)
Le tre Grazie di Trilce  (Magnifica interpretazione delle tre Grazie ottima scelta del dipinto eccellente Petit Onze. Sono affascinata sia da questo tuo brano che da quello di Leda e il cigno….bravissima)
Le ali dell’Amore di Lulasognatrice (Una stupenda serie di Petit Onze divinamente descrittivi di questo meraviglioso dipinto di M. Parkes…Complimenti)
Le Petit Onze di Lia (Figura quasi eterea, bellissimi versi leggiadri che svolazzano come farfalle…Stupenda interpretazione, ottima scelta del disegno. Complimenti)

Metrica Giapponese
Katauta di Orofiorentino  (Una scelta meravigliosa del dipinto di Parkes accompagnato da una stupdna metrica appropriata. Eccellente interpretazione. Complimenti)
Anima nacque di Mondidascoprire  (Stupenda metrica ispirata dal disegno di Parkes, bravissima)
Ricordo d’amore senryu di Tina Mannelli  (Tenerissima dolcissima metrica ottima scelta del disegno. Complimenti)
Tanka di Rosemary3  (Una stupenda metrica ispirata da questa splendida scultura….ottima interpretazione. Bravissima)
Haiku narrativi di Jalesh  (Cito un commento di Trilce: Immagine commovente, riflette le sofferenze dell’anima. Versi ben strutturati, rispecchiano molto bene la triste emozione di questo disegno, bravissima )

Racconto
Il distacco di Jalesh (Cito un commento di Oddonemarina: Splendide parole reali e consistenti, con pur spirito di struggimento ma poi di rivalsa… alla fatidica domanda “perché succede e quando dove” e il nostro dannato destino che decide, noi combattiamo giustamente fino alla fine anche per amore…)

Per il secondo tema ispiratevi con le seguenti 5 parole: sublimazione (questa parole ha diversi significati. Controllate bene), contemplazione, creazione, temperatura, trasformazione.
Per esempio l’immagine da me scelta è una sublimazione fotografia di una pozzanghera.

Acrostico
Creazione di Lemieemozioniimmaginieparole  ( Questo splendido acrostico che rispetto l’inserimento delle 5 parole proposte alla perfezione sembra di più una stupenda composizione poetica…complimenti bravissima)
Acrostico creazione di Oddonemarina  (Bellissimo acrostico con tutte le parole proposte molto ben articolate con contenuto molto significativo. Complimenti)

Pensiero
Sublimazione di Orofiorentino  (Cito un commento di Rosemray3 Ottimo pensiero in tema con abile uso delle parole guidate: la sublimazione, come processo chimico di trasformazione di sostanze dallo stato solido a quello aeriforme, senza passare per lo stato liquido… complimenti)
Monna Lisa di Tina Mannelli  (un bellissimo originale e particolare pensiero con ottimo inserimento delle 5 parole proposte bravissima)
L’asceta di Jalesh  (Cito un commento di Orofiorentino: La meditazione è la cosa più intensa che si può provare. Bellissimo pensiero )
Arte di Oddonemarina (Un altro signficato di sublimazione…quello dell’arte, ottimo inserimento delle 5 parole proposte e grande composizione poetica. Bravissima )

Poesia
Creazione di  Maramassaro ( Una composione poetica molto creativa con ottimo inserimento delle 5 parole proposte molto bene articolate. Stupenda interpretazaione. Bravissima)
Dentro me di Egyzia72 ( Cito un commento di Rosemary3: Splendido brano che, intrecciando sapientemente le parole guidate, ha fornito del tema, splendida interpretazione… complimenti)

Le Petit Onze
Contemplazione di Lulasognatrice  (Une rentrée superbe…Ottimo inserimento delle 5 parole proposte con un eccellente interpretazione originale e particolare. Complimenti)
Contemplazione di Rosemary3  ( Stupenda interpretazione con ottimo inserimento delle parole guida molto bene articolate. Bravissima)
Uomo amore di Dio di Tina Mannelli  (Uno splendido inserimento delle 5 parole proposte con una stupenda interpretazione bellissimo petit onze. Complimenti)

Racconto
Nelle sere d’estate di Tina Mannelli  (Un racconto ad hoc con un ottimo inserimento delle 5 parole proposte molto ben articolate. Una sublimazione del Creato. Complimenti.)

Per il Mini racconto ispiratevi a questa frase: Ti lascio in eredità……

Mini racconto
Cari nipoti…vi lascio di Orofiorentino  ( Simpaticissima eredità…..un Mini racconto perfetto, originale e divertente. Bravissima)

Motivazioni a cura di Jalesh e qualche partecipante, slide fotografico a cura di Jalesh

Fotografia: Gastronomia e dolci

Fotografia
Composizione di frutta di Jalesh
La pignolata di Tina Mannelli
Profiteroles alla melagrana di Orofiorentino
Scacce (focacce ragusane) di Rosemary3
Vi prendo per la gola di Chiaramarinoni
Tea & biscotti “Lanostracommedia” di Viola
Gradevole inizio di 65Luna
La scarcella pasquale di Mondidascoprire
Dita golose di Pinadamato

Miglior brano della settimana
Notte di Rinaldo Ambrosia
Sublimatio-nis di Occhioniblu
Sete di Daniele Cerva
A voi amici di Giovanni Monopoli

Pubblicato in Preferenze del tema settimanale | 16 commenti

La rosa


Preziosa è la rosa
che il mondo aspetta
Rosa di pace e fratellanza
la dea viaggia nel caos
lungo è il cammino
affrettarsi deve
il tempo è tiranno
delicata è la rosa
non deve sfiorire.
Ma.Vi

Buon fine settimana a tutti gli amici de “Lanostracommedia”, un abbraccio

Scultura di Michael Parkes

Pubblicato in Dedica, poesia | 7 commenti

Petalo del Passato del mese di febbraio 2015


Per il Petalo del Passato di questo mese di febbraio 2015 ho pensato di dare un ex aequo a due brani che mi hanno colpito molto per la loro diversità, ma anche la loro attinenza alla rubrica “Il Petalo del Passato”.  Le due autrici sono diversissime sia nel verseggiare che nel contenuto, ma vi assicuro che sono bravissime e ve ne accorgerete leggendo i loro brani scelti:

Sezione “M” di Chiaramarinoni

 e

Il Cesto di grano di Sempredada

 

SEZIONE “M”

Negli anni 70 sono state approvate nella scuola
le classi speciali, differenziali.

Io ero nella sezione ” M”
(senza alcun riferimento)
Tutti i miei coetanei
amici compagni/e sezione “A-B-C-E”
al massimo “F” io speciale sez. M
Speciale per chi? Gli insegnati?
Il dirigente scolastico? O noi ragazzi
“speciali” perché?
Io di speciale avevo l’ allegria
un mio compagno un po di pazzia
un altro la sedia a rotelle
c’ era chi era super intelligente
dislessico o forse perché avevamo
gli occhiali o eravamo mancini?
Chissà? Io ero speciale
e nel mio essere, speciale
ho amato la poesia, ora
è un marchio della mia
specialità.
Classe speciale sez. M.

Chiara

Recensione e video   a cura di Jalesh

Per il  Petalo del Passato di questo mese di Febbraio 2015 è stato scelto il brano  La sezione “M” di Chiaramarinoni.
L’autrice,  bravissima poetessa e arguta osservatrice, si domanda il perchè dell’esistenza di questa classe speciale sezione ” M”.
Tanto è vero che il periodo compreso tra gli anni “60 e 70” è identificato come fase della “medicalizzazione”. Dopo il 1970 comincia a farsi largo l’idea che il problema degli handicappati e da qui nascono le classi speciali. Ma Chiara si chiede perchè speciale, per gli insegnanti? per il dirigente scolastico ? o per i ragazzi??? Perchè di speciale lei aveva solo l’allegria, ma nella classe c’era un compagno sulla sedia a rotelle, un altro con un pò di pazzia, ma altri erano super intelligenti, un altro dislessico, alcuni portavano gli occhiali e altri erano mancini….ma questo secondo l’autrice non bastava per dare la nomina ad una classe come sezione speciale. Cmq sia,  lei era speciale nel suo essere, speciale perchè amava la poesia  che oggi è l’emblema della sua vita.
Che dirti Chiara, hai toccato un argomento molto delicato e importante nel tuo Petalo del Passato, ma lo hai fatto con tanta semplicità e delicatezza che mi ha colpito tantissimo tanto da sceglierlo come miglior Petalo del Passato. Questa denominazione era assurda , infatti con la riforma, dalla metà degli anni ’70, cominciò a diminuire il numero delle classi speciali che, via via, con l’integrazione degli alunni diversamente abili nelle classi comuni, sono scomparse.
La scuola ha, però, mantenuto un’apertura particolare alle problematiche dell’integrazione ed è sempre disponibile ad accogliere i bambini in difficoltà per i quali attiva, annualmente, percorsi personalizzati e rispondenti alle specificità di ciascun allievo. La tua sensibilità è visibilmente a noi nota come anche la tua bravura nel verseggiare, leggendo le tue composizioni.
Ti ringraziamo per la tua assidua partecipazione, ed è sempre una grande emozione leggerti. Complimenti da tutta la Redazione

Jalesh

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Il cesto di Grano

Abili mani intrecciano

il biondo, caldo e profumato oro.

Una Sicilia sognata, desiderata a lungo,

strappata.

Il lago all’orizzonte,

le montagne sue compagne,

tutt’intorno è pace.

 Le mani sapienti lavorano,

si stancano, attendono un giorno

in cui il cuore possa riposare e 

le lacrime asciugare.

Un cesto che profuma di antichi ricordi: 

 uva matura, zagara, limoni, pomodori,

sfavillanti colori,

meravigliosi doni del cielo.

Morte e  rinascita,

fatica e provvidenza

 nell’abbraccio della natura..

La vita corre,

le stagioni danzano e

il cesto resta 

a contemplare l’orizzonte

silenzioso.

Daniela F.

Aurelio-Di-Carlo__Paesaggio-con-cesto-di-frutta_g

Recensione e video a cura di Jalesh

Questo mese di febbraio ci ha regalato un altro stupendo Petalo del Pasato. “Il cesto di grano ” di Sempredada.
Un’autrice silenziosa, forse anche timida , ma bravissima. In sordina ci regala questi splendidi versi sulla sua terra La Sicilia, rimembrando alcuni momenti della vita del nonno che con abili mani intrecciavava le spighe di grano per creare un cesto, dove Daniela con altrettanto abili metafore descrive i profumi i colori i frutti, doni che ci regala la terra ed il sole e la bellezza di questa natura. Una danza di splendidi versi attraverso questa meravigliosa Isola che accompagna i gesti delle mani del nonno mentre tornano alla mente i ricordi, perfino l’odore delle spighe intrecciate e rivive anche l’emozione e la soddisfazione del nonno nell’aver realizzato questi cesti. Un verseggiare scorrevole semplice ma che tocca il cuore. Grazie Daniela, complimenti da tutta la Redazione.

Jalesh

Pubblicato in Petalo del Passato brani scelti | 10 commenti

Una nuova vita


E se domani
Sarò ancora qui
Guarderò il cielo
Con occhi diversi
Imparerò di nuovo
A camminare
Ed i miei passi
Saranno più lenti
Meditati
Annuserò l’aria
Per cogliere
Sentori dimenticati
Mi vestirò di sole
E di rugiada
Ed accarezzerò
I rami d’un cespuglio
Spinoso di rose
Senza ferirmi
Sono ancora pieno
Di voglia di vita
Sete di conoscenza
E desiderio d’amare
Domani sarà ieri
E ieri sarà domani
Confonderò
Il mio tempo
Con altri tempi
E stenderò le mani
Verso l’infinito
Attendendo sereno
Il momento
Di raggiungerlo

27 febbraio 2015
© Daniele Cerva

162970_706153511_2472243_H175333_L

Pubblicato in poesia | 17 commenti

Sei come assente


tumblr_nheqtv9D4o1r2zs3eo1_500

Sei come assente
con lo sguardo smarrito
nel presente
cosa c’è dietro
a quelle lacrime nascoste
forse tante domande
senza risposte.
E’un inguaribile malinconia
dove c’è tanta nostalgia
e l’unica verità
è questa dura realtà.

Egyzia72

Pubblicato in poesia | 5 commenti

La pignolata


La pignolata, semplicemente farina ed uova (gr.100 di farina- un uovo) Si lavora la farina con le uova e si ottiene un impasto morbido si lascia riposare per trenta minuti. Si prenderà poco per volta e si faranno dei salsicciotti della grossezza di un dito mignolo. Si taglieranno a tocchetti. Olio caldo ed abbondante si froggono i tocchetti di pasta, attenzione alla schiuma, soffiare sopra, vuol dire che l’olio si è troppo riscaldato, abbassare la fiamma. Friggerli e metterli su carta scottex. Prendete una grande padella mettere abbondante miele farlo sciogliere bene e aggiungere i tocchetti di pasta fritti, mescolare bene. Si possono aggiungere delle mandorle intere. Mettere in un grande piatto e cospargere di perline colorate. Uso prepararla per le feste pasquali.

Ma.Vi

Foto personale

Pubblicato in fotografia, post guidato | 10 commenti

Padre caro…


Ti lascio in eredità…
sicuramente beni immobili e danaro…
ma,
padre caro, l’eredità da te lasciatami è ben più preziosa ed incommensurabile!
Come poter mai dimenticare l’immenso bagaglio di affetti e valori, datomi in consegna e che, giorno dopo giorno, in me vivono, consentendomi di accostarmi sempre più a te, padre mio, luce ch’ancor guidi il mio cammino, imperituro faro…

© Rosemary3

Immagine in rete rielaborata

Pubblicato in Mini racconto, post guidato | 10 commenti

Dita golose


La mia mano golosa

La mia mano golosa

Pubblicato in fotografia, post guidato | 8 commenti

La mela


 

Mangia la mela
invita la serpe
Eva indecisa
“sarai la più bella
Adamo t’amerà di più”
Cede Eva alla lusinga
è solo un morso
ed Eden scompare
non più paradiso
ma lavoro e dolore
Così nasce
l’umana storia
e il suo peregrinare
Ma.Vi

Litografia The Golden Serpent-di Michael Parkes

Pubblicato in poesia, post guidato | 5 commenti

Fragments…


Brandelli
che la memoria infrange
in piccole particelle di ricordi
nel vicolo cieco della mente.

Su nuvole di sogni
sospesa,
l’essenza ne assaporo:
microscopici spazi fatti di niente,
nell’infinito immersi…

© Rosemary3

Dipinto di Michael Parkes – Fragments

Pubblicato in poesia, post guidato | 10 commenti

Ti lascio…..


Zia Nilde era una cara persona, sempre gentile, sempre pronta a dare una mano. In fondo aveva passato tutta la vita pensando agli altri, i genitori prima i fratelli poi si erano presi la sua giovinezza. Era riuscita e tirare su tutti, lauree, matrimoni…..Nilde pensava a tutto. Oggi si ritrova sola con un gatto soriano, in una casa immensa. Dove sono i fratelli, i nipoti? Tutti sparpagliati per il globo. America, Australia, Germania, solo io bisnipote mi occupo di lei. Non mi pesa è troppo una cara donna, tutti a dirmi che faccio bene perchè mi ritroverò con una bella eredità dopo. Beh a me dell’eredità non me ne importa, sto bene di mio e sono di quelli che pensano che il troppo storpia. Poi parlando con sincerità pensare di ereditare quel gatto che sembra una tigre del bengala mi da i brividi. Non è
che non ami le bestie ma è che quel gatto e io non siamo fatti l’uno per l’altro. Ho cercato in tutti i modi di farmelo amico, ma lui solo zampate e di segni sulle mani ne ho sempre. Zia Nilde ultimamente mi sembra un poco abbattuta. Mangia poco e la trovo sempre nella sua poltrona preferita, senza far nulla e un poco sonnacchiosa. Certo ha quasi novant’anni e magari le è passata la voglia di sferruzzare. Da qualche giorno mi aspetta per alzarsi, ho chiamato il medico ma non ha trovato niente di preoccupante. Tutto nella norma, è solo l’età. Ma vederla così apatica mi lascia perplesso, lei sempre così attiva. Anche la signora che sta con lei, mi dice che non ha voglia di nulla. Da un po di giorni la sera resto
a lungo a chiacchierare con lei, e stasera la trovo più ciarliera, anche più sveglia…..Sai ho pensato a questa casa, al mio Sam- che se ne sta accoccolato ai suoi piedi-ho pensato che gli altri sono tutti via e non potranno occuparsene e dovrai pensarci tu. Lascio a te……- Zia Nilde tace, la guardo e sorride….Se ne andata così zia Nilde felice. Sono arrivati un po’ tutti, la casa si è riempita e Sam è rimasto indifferente a tutti. Quando il notaio ci ha comunicato le ultime volontà della zia, ho saputo cosa mi aveva lasciato ….il gatto Sam ora vive con me, io continuo a sternutire e lui continua ad allungare la zampa….ma per zia Nilde questo ed altro, mi la lasciato il compagno di tanti giorni a cui era molto legata, e che ora sopporta con tanta pazienza i miei bambini.

Ma.Vi

Immagine notin.es

Pubblicato in Mini racconto, post guidato | 4 commenti

DAL BALCONE


Entry1_434_Large_Fullsize
immagine di Micheal Parkes

Dall’ alto della balaustra
ecco una voce
strilla la sua genialità…
di gemma di grano.
Affina radici nel grembo
ed io pochezza assorbo
il vanto a struttura
del mio essere.
Umile filo d’ erba intrecciato
ad altri fili a sognare orti
gloriosi a volte incompiuti.
Sola nella ilarità del tempo
avrò risposte di foglie verdi
o solamente soffioni soffiati
nella prateria dell’Io.
Chiara

Pubblicato in poesia, post guidato | 5 commenti

Profezia


Profezia

fu bellezza al cuore

come incarnata felicità

spirito gentil

soffiò

Michael Parkes

Michael Parkes

Pubblicato in Le Petit Onze, post guidato | 5 commenti

Fearless


"Fearless" by Michael Parkes.

“Fearless” by Michael Parkes.

Senza maschere
Non mi nascondo dietro
Ai miei terrori infantili
Ti guardo e ormai
Non mi sorprendo
Sei sempre un mostro
Ma io non ho paura di te
Guardami
Non sono più una bambina
Adesso posso difendermi
Da sola

(C) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in poesia, post guidato | 4 commenti

Disilluso


Disilluso
sei stato dalla vita
inatteso il dono
la speranza
torna
Ma.Vi

Litografia  opera di Michael Parkes

 

 

 

Pubblicato in Le Petit Onze, poesia, post guidato | 5 commenti